RG n. 2 / 2019

Comunicato N. 6 del 4 dicembre 2019

Corte Sportiva d'Appello

RICORRENTE  Asd Cipriani Gestri – Team Hato Green Tea Beer avverso provvedimento giudice Sportivo Piemonte (Comunicato n. 15 del 28.20.2019 – Gara 87° Circuito Molinese del 5.10.2019)

 

 La Corte Sportiva d’Appello, riunita in camera di consiglio in data 4 Dicembre, formata dai seguenti componenti:

  PAOLO PADOIN                                               PRESIDENTE

  Samuel LORENZETTO                                     COMPONENTE

  Luca MENICHETTI                                           COMPONENTE

assistiti dal Sig.  FRANCO FANTINI (funzionario FCI) – Segretario

A scioglimento della riserva espressa a seguito dell’udienza del 04/12/2019 la Corte:

1) in merito all’eccezione di incompatibilità dell’Avv. Campus, conferma quanto già deciso con precedente provvedimento n. 4/2019 del 26/11/2019.

2) con riferimento all’eccezione di inammissibilità della memoria depositata il 02/12/2019 dal procuratore della resistente la Corte ritiene condivisibile l’eccezione cosi come esposta, ritenendo quindi ritualmente prodotti i documenti inerenti l’ordine di esibizione. Infatti nel comunicato n. 4/2019 questa Corte si limitava a chiedere la produzione documentale senza autorizzare la resistente al deposito di ulteriori scritti difensivi.

3) in relazione alla richiesta di rimessione in termini per la produzione del video di Telecity, si deve anzitutto prendere atto che il deposito del video del 20/11/2019 presso la Segreteria della Corte è avvenuto in forma irrituale ed inammissibile ex art. 29 co. 7 Reg. Giust. nè espressamente richiesto o autorizzato dalla Corte stessa (infatti detta norma impone, nell’ottica di produzione di nuovi documenti, una indicazione analitica degli stessi nell’atto di reclamo e non una mera generica riserva come quella formulata nel reclamo introduttivo).

Altresì a mente dell’istanza di rimessione nei termini formulata con apposita richiesta del 20/11/2019 e rinnovata a verbale del 04/12/2019 deve rilevare la Corte che sin dal 15/11/2019 la reclamante aveva notizia dell’esistenza di un video emesso da Telecity e ciononostante non ha formulato nessuna riserva analitica di produzione né di acquisizione da parte della Corte nella propria memoria depositata all’udienza del 18/11/2019 né nel corso dell’udienza stessa, come risulta dal verbale del procedimento. Ciò comporta l’intervenuta decadenza della reclamante la quale era onerata a farne istanza nella prima difesa successiva alla notizia, a mente dei generali principi processual civilistici.

4) in relazione alle osservazioni e richieste relative alla produzione documentale, si ritiene di accogliere l’istanza di parte reclamante e quindi di disporre l’acquisizione dei documenti relativi alla gara presso il CR Piemonte, ritenendo tale acquisizione utile ai fini del completamento dell’istruttoria.

Parimenti la Corte ritiene che per il completamento dell’istruttoria sia imprescindibile l’acquisizione di copia integrale del fascicolo inerente alla gara 149087 del 05/10/2019 esistente presso il CR Piemonte nonché l’acquisizione -limitatamente ai profili di competenza della Corte Sportiva d’Appello - di quanto contenuto nel fascicolo relativo al procedimento pendente presso la Procura Federale e relativo alla gara di cui sopra.

Tanto esposto, la Corte Sportiva d’Appello,

PQM

Rigetta l’eccezione di cui al punto n. 1;

Accoglie l’eccezione di cui al punto n. 2;

Rigetta l’istanza di rimessione in termini di cui al punto n. 3;

Accoglie l’istanza di cui al punto n. 4,

il tutto come da parte motiva. Ai fini del completamento dell’istruttoria, la Corte

Ordina

  1. l’acquisizione di copia integrale del fascicolo inerente alla gara 149087 del 05/10/2019 esistente presso il CR Piemonte;
  2. l’acquisizione -limitatamente ai profili di competenza della Corte Sportiva d’Appello - di quanto contenuto nel fascicolo relativo al procedimento pendente presso la Procura Federale e relativo alla gara di cui sopra.

Dispone

di mantenere la sospensione dei termini del procedimento.

 

IL PRESIDENTE

Dott. Paolo PADOIN

 

Pubblicato in data 5/12/2019