2^ sezione - Procedimenti n. 22-23-24/2019

Comunicato N. 12 del 17 luglio 2019

Tribunale Federale

Nella riunione collegiale, svoltasi in data 17 luglio 2019 a Roma, presso la sede federale, presenti: il Presidente Avv. Adriano Simonetti, i componenti Avv. Laura Olivieri e Avv. Andrea Leggieri, nonché il Segretario, Sig.Franco Fantini, funzionario F.C.I.

Il Tribunale Federale II sezione ha emesso le seguenti pronunce:

 

PROCEDIMENTO N. 22/2019 – RICORRENTE BRESSAN PIETRO - RICHIESTA TRASFERIMENTO AD ALTRA SOCIETÀ’ ATLETA MINORE BRESSAN A.

NOMINATO relatore il Presidente del Tribunale Avv. Adriano Simonetti il quale espone ed illustra i fatti e le deduzioni contenute nella richiesta di nulla osta al trasferimento dell’atleta e nei relativi allegati;

IL TRIBUNALE FEDERALE SEZIONE II

PREMESSO CHE                                                      

dalla documentazione in atti risulta che:

a) l'atleta BRESSAN Andrea, categoria Juniores, è attualmente tesserato per la società ASD BREGANZE MILLENIUM  (cod. 03D3012); i genitori del medesimo hanno manifestato la volontà, per motivi personali, del suo trasferimento alla ASC CYCLING TEAM C5 (20B1215)  già nella corrente stagione agonistica;

b) Il Presidente della Società di appartenenza con dichiarazione scritta ha dato il proprio consenso al trasferimento dell’atleta;

c) Il Presidente del Comitato regionale Veneto ha a sua volta dato il proprio beneplacito al trasferimento dell’atleta in altra regione.

 

CONSIDERATO CHE

- il caso in esame è riconducibile alla previsione di cui all’art. 26 RTAA, il quale prevede che il trasferimento dell’atleta sottoposto a vincolo è comunque consentito ove consti il reciproco consenso manifestato per iscritto dal tesserato e dalla società;

- l’ostacolo, in astratto rappresentato dall’avere l’atleta già iniziato la stagione con l’attuale società può essere superato, in via di deroga ed eccezione (come da numerosi precedenti di questo Organo di Giustizia), in considerazione dell’interesse dell’atleta di portare a termine la stagione agonistica in corso;

- quanto sopra determina l’esigenza (da apprezzare come “prevalente”) di un trasferimento immediato dell’atleta ad altra società;

P.Q.M.

Autorizza il trasferimento dell’atleta BRESSAN Andrea (tess. 981325P) dalla Società ASD BREGANZE MILLENIUM  (cod. 03D3012)  alla ASC CYCLING TEAM C5 (20B1215).

 


 

PROCEDIMENTO N. 23/2019 – RICORRENTE CAZZOLA GIULIANO - RICHIESTA TRASFERIMENTO AD ALTRA SOCIETÀ’ ATLETA MINORE CAZZOLA G.

NOMINATO relatore il Presidente del Tribunale Avv. Adriano Simonetti il quale espone ed illustra i fatti e le deduzioni contenute nella richiesta di nulla osta al trasferimento dell’atleta e nei relativi allegati;

IL TRIBUNALE FEDERALE SEZIONE II

PREMESSO CHE

dalla documentazione in atti risulta che:

a) l'atleta CAZZOLA Giacomo, categoria Juniores, è attualmente tesserato per la società ASD BREGANZE MILLENIUM  (cod. 03D3012); i genitori del medesimo hanno manifestato la volontà, per motivi personali, di richiedere il suo trasferimento alla ASC CYCLING TEAM C5 (20B1215)  già nella corrente stagione agonistica;

b) Il Presidente della Società di appartenenza con dichiarazione scritta ha dato  il proprio consenso al trasferimento dell’atleta;

c) Il Presidente del Comitato regionale Veneto ha a sua volta dato il proprio beneplacito  al trasferimento dell’atleta in altra regione.

 

CONSIDERATO CHE

- il caso in esame è riconducibile alla previsione di cui all’art. 26 RTAA, il quale prevede che il trasferimento dell’atleta sottoposto a vincolo è comunque consentito ove consti il reciproco consenso manifestato per iscritto dal tesserato e dalla società;

- l’ostacolo, in astratto rappresentato dall’avere l’atleta già iniziato la stagione con l’attuale società può essere superato, in via di deroga ed eccezione (come da numerosi precedenti di questo Organo di Giustizia), in considerazione dell’interesse dell’atleta di portare a termine la stagione agonistica in corso;

- quanto sopra determina l’esigenza (da apprezzare come “prevalente”) di un trasferimento immediato dell’atleta ad altra società;

P.Q.M.

Autorizza il trasferimento dell’atleta CAZZOLA Giacomo (tess. A008226) dalla Società ASD BREGANZE MILLENIUM (cod. 03D3012) alla ASC CYCLING TEAM C5 (20B1215).

 


 

PROCEDIMENTO N. 24/2019 – RICORRENTE MARINO EMANUELE – RICHIESTA TRASFERIMENTO AD ALTRA SOCIETÀ’.

NOMINATO relatore il Presidente del Tribunale Avv. Adriano Simonetti il quale espone ed illustra i fatti e le deduzioni contenute nella richiesta di nulla osta al trasferimento dell’atleta e nei relativi allegati;

IL TRIBUNALE FEDERALE SEZIONE II

PREMESSO CHE

dalla documentazione in atti risulta che:

a) l'atleta MARINO Emanuele, categoria Juniores, attualmente tesserato per la società G.S.C. LATINA (cod. 11M3138), ha manifestato la volontà, per motivi personali, di chiedere il suo trasferimento alla ASD TEAM CORATTI (11Z3109) già nella corrente stagione agonistica;

b) Il Presidente della Società di appartenenza con dichiarazione scritta ha dato il proprio parere favorevole, fermo restando l’assolvimento degli obblighi sociali da parte dell’atleta; 

 

CONSIDERATO CHE

- il caso in esame è riconducibile alla previsione di cui all’art. 26 RTAA, il quale prevede che il trasferimento dell’atleta sottoposto a vincolo è comunque consentito ove consti il reciproco consenso manifestato per iscritto, sia del tesserato che derlla società di appartenenza;

- l’ostacolo, in astratto rappresentato dall’avere l’atleta già iniziato la stagione con l’attuale società può essere superato, in via di deroga ed eccezione (come da numerosi precedenti di questo Organo di Giustizia), in considerazione dell’interesse dell’atleta di portare a termine la stagione agonistica in corso;

- quanto sopra determina l’esigenza (da apprezzare come “prevalente”) di un trasferimento immediato dell’atleta ad altra società;

P.Q.M.

Autorizza il trasferimento dell’atleta MARINO Emanuele (tessera A140500) dalla Società G.S.C. LATINA (cod. 11M3138) alla ASD TEAM CORATTI (11Z3109), previo l’adempimento degli obblighi di cui agli Artt. 25 e segg. del RTD.

 

 

Il Presidente

Tribunale Federale II Sezione

Avv. Adriano Simonetti

                                                            

Pubblicato in data  17 Luglio 2019