2^ sezione - Procedimenti n. 10-11-12 / 2017

Comunicato N. 6 del 12 giugno 2017

Tribunale Federale

PROCEDIMENTO N. 10/2017 – RICORRENTE PROIETTI MAURIZIO GENITORE ESERCENTE LA POTESTA’ SUL MINORE PROIETTI FILIPPO.

OGGETTO: RICHIESTA TRASFERIMENTO ATLETA AD ALTRA SOCIETA’.

 

CONVOCATO E RIUNITOSI in teleconferenza il Tribunale Federale F.C.I. – 2^ Sezione, nelle persone dell’Avv. Adriano Simonetti (Presidente), dell’Avv. Laura Olivieri (componente effettivo) e dell’Avv. Monica Villa (componente effettivo);

NOMINATO relatore il Presidente del Tribunale Federale 2^ Sezione dell’Avv. Adriano Simonetti il quale espone ed illustra i fatti e le deduzioni contenute nella richiesta di nulla osta al trasferimento dell’atleta e nei relativi allegati;

IL TRIBUNALE FEDERALE SEZIONE II

PREMESSO CHE

dalla documentazione in atti risulta che:

a) l'atleta Proietti Filippo, categoria allievo è attualmente tesserato per la società Ruota Libera A.S.D.  (cod. 10Y0524); i genitori del medesimo hanno manifestato la volontà del suo trasferimento alla A.S.D. UC Nestor Marsciano (cod. 10J0206) con sede a Marsciano  (PG);

b) il Presidente della squadra di appartenenza, sig. Roberto Bianchetti, con dichiarazione datata 23.05.2017, ha autorizzato il passaggio del tesserato ad altra società già nella corrente stagione agonistica, dopo aver premesso che “il corridore per motivi strettamente personali si trova in una situazione di dover cambiare società”;

c) che il Comitato Regionale Umbria della F.C.I ha manifestato il proprio parere favorevole;

CONSIDERATO CHE

- il caso in esame è riconducibile alla previsione di cui all’art. 26, ult. co., RTAA, il quale prevede che il trasferimento dell’atleta sottoposto a vincolo è comunque consentito ove consti il reciproco consenso manifestato per iscritto dal tesserato e dalla società;

- l’ostacolo, in astratto rappresentato dall’essere la stagione ormai ampiamente in corso e scaduto il termine per l’affiliazione ad altra società, può essere superato, in via di deroga ed eccezione (come da numerosi precedenti di questo Organo di Giustizia), in considerazione dell’interesse dell’atleta di portare a termine la stagione agonistica in corso;

- quanto sopra determina l’esigenza (da apprezzare come “prevalente”) di un trasferimento immediato dell’atleta Proietti Filippo ad altra società;

P.Q.M.

autorizza il trasferimento dell’atleta Proietti Filippo dalla società di appartenenza Ruota Libera A.S.D. (cod. 10Y0524) alla società A.S.D. UC Nestor Marsciano (cod. 10J0206) con sede a Marsciano  (PG).


PROCEDIMENTO N. 11/2017 – RICORRENTE CRESCA LORENZO GENITORE ESERCENTE LA POTESTA’ SUL MINORE CRESCA ALESSANDRO.

OGGETTO: RICHIESTA TRASFERIMENTO ATLETA AD ALTRA SOCIETA’.

 

CONVOCATO E RIUNITOSI in teleconferenza il Tribunale Federale F.C.I. – 2^ Sezione, nelle persone dell’Avv. Adriano Simonetti (Presidente), dell’Avv. Laura Olivieri (componente effettivo) e dell’Avv. Monica Villa (componente effettivo);

NOMINATO relatore il Presidente del Tribunale Federale 2^ Sezione dell’Avv. Adriano Simonetti il quale espone ed illustra i fatti e le deduzioni contenute nella richiesta di nulla osta al trasferimento dell’atleta e nei relativi allegati;

 

IL TRIBUNALE FEDERALE SEZIONE II

PREMESSO CHE

dalla documentazione in atti risulta che:

a) l'atleta Cresca Alessandro, categoria juniores è attualmente tesserato per la società G.S. Forno Pioppi – Fortebraccio A.S.D. (cod. 10B0810); i genitori del medesimo hanno manifestato la volontà del suo trasferimento alla A.S.D. Gubbio Ciclismo Mocaiana (cod. 10B0029) con sede a Gubbio  (PG);

b) il Presidente della squadra di appartenenza, sig. Sauro Pioppi, con dichiarazione datata 06.06.2017, ha autorizzato il passaggio del tesserato ad altra società già nella corrente stagione agonistica, dopo aver premesso che “il corridore per motivi strettamente personali si trova in una situazione di dover cambiare società”;

c) che il Comitato Regionale Umbria della F.C.I ha manifestato il proprio parere favorevole;

CONSIDERATO CHE

- il caso in esame è riconducibile alla previsione di cui all’art. 26, ult. co., RTAA, il quale prevede che il trasferimento dell’atleta sottoposto a vincolo è comunque consentito ove consti il reciproco consenso manifestato per iscritto dal tesserato e dalla società;

- l’ostacolo, in astratto rappresentato dall’essere la stagione ormai ampiamente in corso e scaduto il termine per l’affiliazione ad altra società, può essere superato, in via di deroga ed eccezione (come da numerosi precedenti di questo Organo di Giustizia), in considerazione dell’interesse dell’atleta di portare a termine la stagione agonistica in corso;

- quanto sopra determina l’esigenza (da apprezzare come “prevalente”) di un trasferimento immediato dell’atleta Cresca Alessandro ad altra società;

P.Q.M.

autorizza il trasferimento dell’atleta Cresca Alessandro dalla società di appartenenza G.S. Forno Pioppi – Fortebraccio A.S.D. (cod. 10B0810) alla società A.S.D. Gubbio Ciclismo Mocaiana (cod. 10B0029) con sede a Gubbio  (PG).


PROCEDIMENTO N. 12/2017 – RICORRENTI de LEO ALBINO e ZAMMIT CLAIRE GENITORI ESERCENTI LA POTESTA’ SULLA MINORE de LEO GAIA.

OGGETTO: RICHIESTA TRASFERIMENTO ATLETA AD ALTRA SOCIETA’.

 

CONVOCATO E RIUNITOSI in teleconferenza il Tribunale Federale F.C.I. – 2^ Sezione, nelle persone dell’Avv. Adriano Simonetti (Presidente), dell’Avv. Laura Olivieri (componente effettivo) e dell’Avv. Monica Villa (componente effettivo);

NOMINATO relatore il Presidente del Tribunale Federale 2^ Sezione dell’Avv. Adriano Simonetti il quale espone ed illustra i fatti e le deduzioni contenute nella richiesta di nulla osta al trasferimento dell’atleta e nei relativi allegati;

IL TRIBUNALE FEDERALE SEZIONE II

PREMESSO CHE

dalla documentazione in atti risulta che:

a) l'atleta de Leo Gaia, categoria allieva è attualmente tesserata per la società A.S.D. “G.S. Mendelspek” (cod. 21M1112); i genitori della medesima hanno manifestato la volontà del suo trasferimento al Gruppo Sportivo Alto Adige A.S.D. (cod. 21Y0037) con sede a Bolzano;

b) il Presidente della squadra di appartenenza, sig. Renato Pirrone, con dichiarazione datata 10.06.2017, ha autorizzato il passaggio del tesserato ad altra società già nella corrente stagione agonistica, dopo aver premesso che “il corridore per motivi strettamente personali si trova in una situazione di dover cambiare società”;

CONSIDERATO CHE

- il caso in esame è riconducibile alla previsione di cui all’art. 26, ult. co., RTAA, il quale prevede che il trasferimento dell’atleta sottoposto a vincolo è comunque consentito ove consti il reciproco consenso manifestato per iscritto dal tesserato e dalla società;

- l’ostacolo, in astratto rappresentato dall’essere la stagione ormai ampiamente in corso e scaduto il termine per l’affiliazione ad altra società, può essere superato, in via di deroga ed eccezione (come da numerosi precedenti di questo Organo di Giustizia), in considerazione dell’interesse dell’atleta di portare a termine la stagione agonistica in corso;

- quanto sopra determina l’esigenza (da apprezzare come “prevalente”) di un trasferimento immediato dell’atleta de Leo Gaia ad altra società;

P.Q.M.

autorizza il trasferimento dell’atleta de Leo Gaia dalla società di appartenenza A.S.D. “G.S. Mendelspek” (cod. 21M1112) alla società Gruppo Sportivo Alto Adige A.S.D. (cod. 21Y0037) con sede a Bolzano.

 

Il Presidente

Tribunale Federale II Sezione

Avv. Adriano Simonetti

 

Data di pubblicazione: 13/06/2017