1^ sezione - Pronunce

Comunicato N. 8 del 29 settembre 2017

Tribunale Federale

Nella riunione collegiale, ritualmente convocata, svoltasi in data 29 settembre 2017 a Roma, presso la sede federale della FCI Stadio Olimpico – Curva nord - Roma, presenti: il Presidente Avv. Salvatore Minardi ed i Componenti, Avv. Alessia Beghini, Avv. Massimo Rosso, nonché il segretario Sig.ra Claudia Giusti e l’Avv. Marzia Picchioni (funzionarie FCI),

il Tribunale Federale I Sezione ha emesso la seguente pronuncia

N. 05/17 GIANNI MOSCON DEFERIMENTO UFFICIO PROCURA FEDERALE – PROCEDIMENTO DISCIPLINARE N. 08/17

Preliminarmente il Procuratore Federale sottopone all’attenzione al collegio il Regolamento dell’UCI il cui articolo 12.2.003 prevede che per i fatti di corsa commessi durante le prove dei calendari mondiali e continentali sia competente il collegio dei Commissari UCI. Il successivo articolo 12.2.004 estende tale competenza alle altre infrazioni dei regolamenti UCI pur non richiamando espressamente il riferimento ai calendari mondiali e continentali, pertanto la Procura Federale chiede di volersi disporre la sentenza di non luogo a procedere stante il bis in idem documentato in atti.

Il Tribunale Federale I Sezione, preso atto di quanto sopra e rilevata la violazione in atti del principio del ne bis in idem

P.Q.M.

  • Dichiara di non doversi procedere nei confronti dell’atleta Moscon Gianni

 

N. 06/17 MAURIZIO TADDEI DEFERIMENTO UFFICIO PROCURA FEDERALE – PROCEDIMENTO DISCIPLINARE N. 10/17

In punto:

  • violazione, da parte del sig. Maurizio Taddei, dei doveri di lealtà e correttezza anche morale, di cui all’art. 1, comma 1, del Regolamento di Giustizia Federale della Federazione Ciclistica Italiana, poiché nella sua qualità di Presidente del Comitato Provinciale di La Spezia, richiesto dal sig. Mario Calabria di ricevere informazioni e recapiti in ordine ad eventuali squadre di ciclismo giovanile nella provincia di La Spezia o nelle immediate vicinanze, forniva al predetto Signor Calabria i soli contatti della G.S. Tarros, senza rappresentare al richiedente l’esistenza nella medesima zona di altre squadre di ciclismo giovanile, quali la Nippo Fantini ASD V.C. Bottagna e la U.S. Fiumaretta ASD; fatto avvenuto in data 23.06.2017

 

NOMINATO relatore l’Avv. Massimo Rosso che espone i fatti del procedimento nei confronti del tesserato Maurizio Taddei, così come formalizzato all’esito dell’attività d’indagine espletata;

PRESENTE per l’U.P.F. il Procuratore Federale Avv. Nicola Capozzoli;

PRESENTI il deferito il Sig. Maurizio Taddei Presidente del Comitato Provinciale La Spezia ritualmente convocato accompagnato dall’Avv. Umberto Galazzo in sostituzione dell’Avv. Francesca Bianchi, giusta delega in atti;

Per la Procura Federale l’Avv. Nicola Capozzoli ripercorre l’atto di deferimento e chiede la condanna dello stesso a mesi uno di inibizione.

Il difensore del deferito, ribadisce e richiama quanto esposto nella memoria difensiva, depositata in data 28.07.2017 nella quale veniva evidenziata l’assoluta buona fede e correttezza morale nei comportamenti tenuti dal sig. Maurizio Taddei, ribadendo di non avere mai conosciuto il sig. Mario Calabria bensì di avere parlato al telefono con un soggetto che gli chiedeva l’indicazione di una squadra operante in centro città a La Spezia; di essersi accordato, previa indicazione di tutte le squadre della Provincia, per la trasmissione successiva dei recapiti della squadra Tarros; di avere, dopo qualche giorno, ricevuto una mail che chiedeva, sostanzialmente, la stessa cosa e di avere risposto come concordato con il suo precedente interlocutore telefonico, ritenendo si trattasse della stessa persona, ne richiedeva l’assoluzione.

L’Avv. Francesco Galazzo chiede di mandare assolto il sig. Maurizio Taddei.

Il Tribunale Federale I Sezione,

presa visione della produzione documentale fornita dall’UPF, considerate le difese del deferito, ritenuta non pienamente provati i fatti di cui all’atto di deferimento, alla luce di quanto sopra, ritiene non violati i principi dettati dal Regolamento di Giustizia di probità, lealtà e rettitudine e correttezza morale in tutti i rapporti riguardanti l’attività della Federazione.

Il Tribunale Federale I Sezione,

P.Q.M.

  • manda assolto il tesserato Maurizio Taddei.

 

N. 07/17 EMILIO ANGELETTI – ASD NIPPO VINI FANTINI VELO CLUB BOTTAGNA – DEFERIMENTO UFFICIO PROCURA FEDERALE N.11/17

Constatata l’assenza delle parti e stante l’irregolarità delle notifiche il Tribunale, sentito il parere della Procura Federale, rinvia alla prossima udienza utile dando mandato alla Segreteria di provvedere al rinnovo delle notifiche.

 

Il Presidente  

Avv. Salvatore Minardi

 

Data di pubblicazione: 03/10/2017