1^ sezione - Dispositivi n. 15/16 - n. 17/16

Comunicato N. 11 del 19 dicembre 2016

Tribunale Federale

Nella riunione collegiale, ritualmente convocata, svoltasi in data 06 dicembre 2016, presso la sede federale della FCI Stadio Olimpico – Curva nord - Roma, presenti: il Presidente Avv. Salvatore Minardi ed i Componenti Avv. Giovanni Petrella ed Avv. Elisabetta Antonini nonché il segretario Sig.ra Claudia Giusti (funzionario FCI),

il Tribunale Federale I Sezione ha emesso il seguente dispositivo:

N. 15/16 MATTIA FAGLIA - UFF. PROCURA FEDERALE – PROCEDIMENTO DISCIPLINARE   N° 18/16 

In punto:

- della violazione dell’art. 1, comma 1 del Regolamento di Giustizia e Disciplina Federale della F.C.I. nei confronti del tesserato Mattia FAGLIA, così come contestatogli dalla Procura Federale in riferimento alle indagini del procedimento n° 18/2016 conclusosi nel luglio 2016. In particolare per la condotta tenuta dal Mattia Faglia nei confronti della tesserata sig.ra Sara Napolitano in occasione della partecipazione alla gara/manifestazione di MTB del 15/05/2016 denominata “Legend Cup di Capoliveri”.

NOMINATO relatore l’Avv. Giovanni Petrella, che espone i fatti del provvedimento di deferimento adottato dalla U.P.F. nei confronti del tesserato Mattia Faglia

PRESENTE per la Procura Federale l’avv. Antonino Lastoria.                  

PRESENTE il deferito ritualmente convocato, assistito dal proprio difensore, avv. Giuseppe Napoleone. A questo punto il difensore richiede che il proprio assistito venga autorizzato a riferire sulle circostanze di fatto addebitate in deferimento.

Il Collegio dispone in conformità.

Il deferito espone di aver chiesto alla sig.ra Sara Napolitano il libero passaggio, sulla sua dx, in occasione dell’attraversamento della strettoia del percorso ove, per fatto a lui non imputabile, ma solo per avere perso l’equilibrio si appoggiava con la sua mano sx sulla spalla della denunziante.

La medesima, altresì, gli profferiva epiteti ed offese; il Faglia riferisce, inoltre, di avere rinviato ogni chiarimento all’arrivo della gara.

Il rappresentante dell’U.P.F. riferisce sul provvedimento di deferimento, ritiene ampiamente provata la contestazione oggi mossa e chiede che venga riconosciuta la responsabilità del tesserato in ordine agli addebiti contestati, proponendo l’irrogazione delle sanzioni di mesi 4 (quattro) di sospensione e di € 1.500,00 di ammenda.    

Il difensore del deferito, rilevando la contraddittorietà e non univocità delle testimonianze rese in sede d’indagini dell’UPF, di cui due solo “de relato” ed una diretta ma generica in riferimento alla tipologia ed allocazione dei colpi che avrebbe subito la Napolitano, chiede che l’atleta vada assolto.

Il Tribunale Federale I Sezione

 RILEVATO

CHE la ricostruzione processuale odierna della vicenda ha fatto emergere un comportamento concretizzante l’ipotesi di condotta antisportiva ma priva degli elementi di volontarietà lesiva nei confronti della Napolitano.

CONSIDERATO

CHE il contesto della vicenda processualmente appare meno grave rispetto alla contestazione di cui all’atto di deferimento della Procura Federale.

P.Q.M.

commina al sig. Mattia FAGLIA la sanzione della squalifica di mesi uno (1) e l’ammenda di € 300,00.

N. 17/16 LUCA TOMBINI – ASD DYNAMIC TRIAL - UFF. PROCURA FEDERALE – PROCEDIMENTO DISCIPLINARE   N° 27/16 

In punto:

- il tesserato Tombini Luca per violazione dell’art. 1.1 e 1.2 del Regolamento di Giustizia Sportiva, in forma aggravata dalla effettiva partecipazione agonistica del tesserato alla competizione del Campionato italiano Trial del 26.6.2016; dell’art. 1.1.5  Norme attuative Settore Amatoriale, per essere in possesso di doppia tessera (Fci e Uisp); dell’art. 5 Regolamento tecnico dell’Attività Agonistica-Settore  Fuoristrada; la Associazione Sportiva Dilettantistica Dynamic trial in persona del Presidente p.t. ai sensi dell’art. 1.8 comma b regolamento di Giustizia sportiva.

NOMINATO relatore l’Avv. Elisabetta Antonini

PRESENTE per l’U.P.F. il Procuratore Federale, Avv. Maurizio Parodi                   

NON PRESENTE  il deferito il quale ha richiesto formale rinvio a mezzo mail avendo avuto conoscenza dell’udienza odierna solamente in via informale da parte della società di appartenenza solamente in data 17/12/2016.

RILEVATO che agli atti manca la prova dell’avvenuta notifica al deferito della convocazione odierna.

Il Tribunale Federale I Sezione

rinvia alla prossima udienza utile che sarà comunicata a cura della segreteria .

Il Presidente

Tribunale Federale I Sez.

Avv. Salvatore Minardi

Data di pubblicazione: 19/12/2016