Istruzioni per richiedere indennità 600 euro INPS

INPS 3

Per i titolari di partita iva attiva alla data del 23 febbraio 2020 e per i titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa attivi alla medesima data, iscritti alla Gestione separata INPS, si fa presente che detto Istituto ha pubblicato le istruzioni per inoltrare, dal 1 Aprile 2020, le domande relative all’ottenimento dell’indennità di 600 euro prevista per tali soggetti dal Decreto “Cura Italia”.

Ricordiamo che detta indennità può essere richiesta da liberi professionisti titolari di partita iva attiva alla data del 23 febbraio 2020 e dai lavoratori titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa attivi alla medesima data, iscritti alla Gestione separata di cui all'articolo 2, comma 26, della legge 8 agosto 1995, n. 335, non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie, non titolari di pensione e non beneficiari del reddito di cittadinanza.

Salvo diversi ed ulteriori chiarimenti tra i soggetti beneficiari di detta indennità rientrano i collaboratori del mondo sportivo in possesso dei predetti requisiti (titolari di partita Iva o titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa che siano iscritti alla gestione separata Inps) .

Per leggere le istruzioni emanate dall’INPS collegarsi al seguente link:

https://www.inps.it/nuovoportaleinps/default.aspx?itemdir=53539


La procedura sarà attiva dal 1 Aprile.

Ricordiamo che essendo la procedura telematica è necessario essere in possesso di PIN DISPOSITIVO rilasciato dall'INPS, o una identità SPID almeno di livello 2, o una Carta di identità elettronica 3.0 (CIE), o una Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

Per chi non ne fosse in possesso segnaliamo che l’INPS ha adottato una procedura per ricevere il cosiddetto PIN SEMPLIFICATO e quindi in maniera più veloce e semplificata rispetto alla procedura ordinaria; il PIN semplificato può essere però utilizzato solo per richiedere la predetta indennità (oltre che per richiedere il bonus per i servizi di baby-sitting).


La richiesta del PIN può essere effettuata attraverso i seguenti canali:

- sito internet www.inps.it, utilizzando il servizio “Richiesta PIN”;

- contact Center, chiamando il numero verde 803 164 (gratuito da rete fissa), oppure 06 164164 (a pagamento da rete mobile).

Una volta ricevute (via SMS o e-mail) le prime otto cifre del PIN, il cittadino le può immediatamente utilizzare in fase di autenticazione per la compilazione e l’invio della domanda on line per le sole predette prestazioni.

Qualora il cittadino non riceva, entro 12 ore dalla richiesta, la prima parte del PIN, è invitato a chiamare il Contact Center per la validazione della richiesta.

Per eventuali chiarimenti sulle modalità di richiesta e gestione del proprio PIN, si invita a fare riferimento alla guida accessibile dalla home page del portale www.inps.it, seguendo il seguente percorso:

1) link “Assistenza” (in alto a sinistra)

2) link “Ottenere e gestire il PIN” (menù di sinistra)

Per chi non fosse ancora in possesso di PIN INPS o l’avesse smarrito al seguente link può trovare le istruzioni per richiederlo:

https://serviziweb2.inps.it/RichiestaPin/jsp/menu.jsp