17 Giugno Giu 2024 1625 25 days ago

Concluso ad Atina il progetto "Sicuri in bicicletta"

Un progetto ideato dalla Federazione Ciclistica Italiana, in collaborazione con la Fondazione ANIA e la Polizia Stradale, semplice ed espressivo inteso a promuovere nelle scuole l’apprendimento base del codice della strada e la conoscenza dei corretti comportamenti da osservare in bicicletta

La Lezione In Bici

Si è chiuso positivamente, con una divertente manifestazione finale presso la scuola dell’infanzia di Atina, il progetto di educazione stradale “SICURI IN BICICLETTA” curato dalla ASD Fun Bike che ha coinvolto in totale 452 alunni delle classi della primaria di Atina, Villa Latina, Picinisco e Belmonte Castello e delle classi dell’infanzia di Atina e Belmonte Castello. Un progetto ideato dalla Federazione Ciclistica Italiana, in collaborazione con la Fondazione ANIA e la Polizia Stradale, semplice ed espressivo inteso a promuovere nelle scuole l’apprendimento base del codice della strada e la conoscenza dei corretti comportamenti da osservare in bicicletta, attraverso, anche, l’apprendimento delle abilita’ motorie necessarie per una guida sicura.

Tutti gli alunni, o ancora meglio “i protagonisti” coinvolti, hanno partecipato con impegno e tanto entusiasmo a diverse prove pratiche in bicicletta, dimostrando di essere prudenti e consapevoli dei rischi a cui quotidianamente potrebbero trovarsi coinvolti, anche semplicemente giocando con le proprie bike.

L’Asd Fun Bike ha promosso con tanto entusiasmo il progetto mettendo a disposizione dei più piccoli tecnici Federali e collaboratori che, sin dai primi giorni di Marzo si sono adoperati con lezioni teoriche e successivamente pratiche per un totale di 105 ore.

Il tutto grazie al prezioso supporto degli insegnanti e del dirigente scolastico dell’I.C. di Atina per la disponibilità data e aver creduto alla realizzazione del progetto.

Nel chiudere l’evento la Fun Bike ha salutato tutti gli alunni e insegnanti con un sincero buone vacanze ed ha invitato i genitori a far fare attività sportive ai propri figli perché lo sport mantiene il corpo in salute, insegna buone abitudini, crea relazioni, insegna il lavoro di squadra, insegna a prendere decisioni, sviluppa l'autodisciplina, aumenta l'autostima, sviluppa l'indipendenza, combatte lo stress e insegna a vincere, ma anche a perdere. In prima fila nella gestione di questa importante iniziativa il presidente del Comitato Provinciale FCI Frosinone Roberto Soave sempre attento nella promozione del ciclismo giovanile.