4 Giugno Giu 2024 0951 one month ago

Rosignano Solvay

Crescenzi si impone a Rosignano e si prende la rivincita su Bonalda.

Podio Elite 20

Sembra ormai destinata a durare per tutta la stagione la sfida tra i due atleti di punta della categoria elite 20’. Spettacolare ed entusiasmante la sfida tra i due fuoriclasse che regalano ancora spettacolo nella finale della 3^ prova della Coppa Italia Trials svoltasi sabato 31 maggio in toscana a Rosignano . Finale resa ancora più scenografica per lo svolgimento in notturna, quindi con luci artificiali. Ancora a parimerito dopo le prime due zone (concluse con il punteggio pieno) è sulla terza zona che l’atleta laziale riesce ad allungare sul diretto avversario per poi incrementare il vantaggio (comunque di soli 40 punti) nelle zone successive. Bella e sicuramente stimolante per entrambi questa “sana” competizione che riesce a far esprimere questi atleti nei migliori dei modi, come loro stessi hanno commentato: “se non fosse per questa formula della finale molti dei passaggi potrebbero sembrare eccessivi, ma è talmente stimolante che ci obbliga a provarci”.

Crescenzi, ormai ristabilito dall’infortunio subito nell’ultima prova e reduce dalla recente (burrascosa) trasferta in Arkansas per una C1, riesce ormai ad esprimersi al meglio anche su passaggi di elevato livello tecnico e pericolosità.

Ottima anche la prestazione dell’atleta marchigiano Nardinocchi Marco, terzo sul podio, e vincitore nella categoria 26’. In finale anche il promettente Junior Maccianti Mattia che ha saputo ben figurare nello scontro diretto con gli elite.

Nella altre categorie vincono: Ambrosini Lorenzo tra gli Junior, un ritrovato Tenchio Andrea tra gli allievi, Grande Matteo tra gli esordienti, Salichovas Renatas tra i master.

Bellissime, combattute le due competizioni riservate alle categorie dei numerosi giovanissimi. Sul percorso verde a vincere è Granchi Matteo, mentre su quello bianco è L’Abbate Iacopo.

Ottima l’organizzazione e la logistica capitanata dall’instancabile Massimo Iacoponi, che ha saputo portare a termine una competizione svoltasi nelle fasi finali in notturna, aggiungendo un fascino particolare a questa manifestazione ormai divenuta un’ appuntamento fisso in un bike park esclusivamente dedicato a questa disciplina.

Area sfruttata da tecnico della nazionale Angelo Rocchetti il giorno successivo alla competizione per un allenamento giovanile in preparazione al prossimo mondiali (WYG di Sternenfels in Germania) ad agosto a cui hanno partecipato una quindicina di giovani trialisti.

Nemmeno il tempo di raffreddare i “motori” perché nel prossimo WE è prevista la 4^ prova di CIT ad Ardesio (BG) è c’è da giurare che …. le sfide continuano.