22 Maggio Mag 2024 1046 one month ago

Sardegna - Piras davanti a Pisanu ad Alghero

Un entusiasmante braccio di ferro tra Eros Piras e Andrea Pisanu ha animato la rinnovata edizione di Andalas Strade Sarde 2024. Domenica, sul nuovo tracciato di 136 km (con un dislivello di 2655 metri) allestito dalla ASD Cannedu Ittiri Antonio Manca con il sostegno della Aido Sardegna ODV e del CSV

I Campioni Regionali Gran Fondo 2024

Un entusiasmante braccio di ferro tra Eros Piras e Andrea Pisanu ha animato la rinnovata edizione di Andalas Strade Sarde 2024. Domenica, sul nuovo tracciato di 136 km (con un dislivello di 2655 metri) allestito dalla ASD Cannedu Ittiri Antonio Manca con il sostegno della Aido Sardegna ODV e del CSV Sardegna, si sono vissute 4 ore di gara cariche di adrenalina in uno scenario da brividi.

Alla partenza, in compagnia del due volte Campione del Mondo Gianni Bugno, testimonial d’eccezione della manifestazione, si sono presentati in ben 135. Dopo i primi 10 km all’unisono il gruppo si è presto sfilacciato all’ingresso dei primo dei 9 settori allestiti dall’organizzazione su frondi stradali profondamente differenti. Ad approfittarne è stato per primo Eros Piras. Il portacolori della Donori Bike Team ha allungato di 50 metri su Matteo Mascia e Andrea Lovicu . Con l’avanzare della contesa anche Mirko Pani ha trovato la fuga. Il tandem ha racimolato 30’’ di vantaggio su un gruppo di corridori nel quale compaiono anche Filippo Capone e Ruslan Farci. Poco dopo il sassarese tesserato per il Triathlon Team incappa in una sfortunata foratura. Il nuovo gruppo di testa si compone così da Piras, Mascia e da un attivissimo Andrea Pisanu. L’ittirese non molla, si arrende al primo Gran Premio della Montagna posto a Villanova Monteleone (il trofeo va a Eros Piras) ma resta a ruota del fuggitivo. Diversi km piu avanti, dopo altri 3 dei nove settori, il muro di 830 metri su lastricato di Ittiri fa ancora selezione e premia per la seconda volta Piras, che fa suo il secondo GPM della gara e s’invola al traguardo. A Pisanu, però, il merito di creare pressioni al vincitore sino alla volata finale, che nel meraviglioso scenario dei Bastioni di Alghero sigilla l’impresa dell’atleta della Donori Bike Team con il tempo di 4h4’22. Sul terzo gradino del podio Matteo Mascia (SC Monteponi) staccato di 1’13’’. La gara era valida come prova di campionato Regionale di Gran Fondo 2024.
Ufficio Stampa FCI Sardegna

Nella foto in alto: i campioni regionali Gran Fondo 2024; sotto: il podio assoluto.