8 Gennaio Gen 2024 0916 3 months ago

Sicilia - Grande successo all’Oscar del Ciclismo

Nella splendida location del Politeama di Palermo è stata anche l’occasione per confrontarsi e condividere i successi, le esperienze, i traguardi raggiunti alla presenza del Presidente Dagnoni.

Image2

“Occorre partire dalla base, dall’entusiasmo dei giovani. Il futuro del ciclismo parte proprio dai più piccoli”. Il presidente della Federazione Ciclistica Italiana, Cordiano Dagnoni, delinea la ricetta per continuare a sognare un ciclismo al passo con i tempi, all’avanguardia.

L’Oscar del ciclismo raggiunge a pieno l’effetto promozione, quella catapulta di entusiasmo ed emozioni che lancia il movimento verso il nuovo anno. Nella splendida location del Politeama di Palermo è stata anche l’occasione per confrontarsi e condividere i successi, le esperienze, i traguardi raggiunti. Il padrone di casa, il presidente regionale Diego Guardì passa in rassegna tutta l’attività svolta da febbraio a dicembre su strada, nel trial, nella mtb, nel ciclo cross. “Il movimento è in salute, lo conferma il lavoro svolto e anche l’entusiasmo di questa sera con tutti i nostri tesserati che sono saliti sul palco a ricevere un prestigioso riconoscimento”.

Premi speciali per Buturo, Bruno, Badalamenti e il DS Giuseppe Di Fresco

Non è la semplice premiazione di tutte le specialità (Coppa Sicilia) il galà condotto da Fabio Bologna e Alessia Anselmo. Su un palco così importante ci sono i sorrisi dei bambini dopo ogni pedalata, le vittorie dei ragazzi che alimentano sogni speciali, ma anche i piazzamenti sul podio perché quelli creano speranze per un futuro migliore. I premi speciali sono andati al miglior allievo nella stagione 2023 a Cristian Buturo, portacolori del Gds Team Competition. A lui, particolarmente emozionato, è andato il premio dedicato a Salvatore Rametta e Rosario Costa, momento creato anche per sensibilizzare sul tema della sicurezza. Giuseppe Bruno – che passerà nel 2025 alla corte di Giuseppe Di Fresco – ha vinto il premio speciale per il titolo di vice campione italiano XCO. Fair play a Mario Badalamenti, tesserato del team Nibali premiato per un gesto di correttezza al Giro della Lunigiana. Lo stesso Di Fresco ha ricevuto un riconoscimento speciale per il rapporto da sempre regna di grande collaborazione con il Comitato Siciliano.

Il Velodromo di Palermo avrà la nuova pista entro settembre

Una serata nella quale il sindaco di Palermo, Roberto La Galla, accompagnato dall’assessore allo Sport Alessandro Anello, hanno annunciato il via all’iter per la riqualificazione del Velodromo. O sono state avanzate proposte come quella del giornalista Filippo Mulé, premiato insieme con i colleghi Nunzio Currenti e Valentino Sucato che ha ricordato l’anniversario che ricorrerà nel 2024 del Mondiale di ciclismo siciliano. “Sarebbe straordinario celebrare con delle iniziative quel momento”.

Fiorelli e Ficara presenti all’evento

Stagione straordinaria anche quella di Pierpaolo Ficara, ex professionista oggi leader delle marathon. Il pubblico di Palermo ha tributato un caloroso applauso per Filippo Fiorelli. Il professionista della Bardiani sogna una tappa al Giro d’Italia. “Voglio fare bene anche al Giro di Sicilia”.

Per consultare l’elenco dei premiati e delle benemerenze cliccare qui

Fabio Bologna, da https://www.federciclismosicilia.it/