17 Settembre Set 2023 1916 10 months ago

La Dario Acquaroli si tinge d'azzurro con Jakob Dorigoni

L'azzurro taglia per primo il traguardo levando al cielo le braccia in onore del corridore scomparso pochi mesi fa - Un grande successo con oltre 500 le mountain bike al via

Dorigoni Acquaroli

Si tinge d'azzurro la prima edizione della Dario Aquaroli, gara di mountain bikelungo i sentieri della Franciacorte che ha visto imporsi il campione altoatesino Jakob Dorigoni, al via in maglia azzurra assieme alla Nazionale di Mirko Celestino, giunta ad onorare il corridore scomparso lo scorso 9 aprile e a cui è intitolata la manifestazione. A lui ha dedicato il suo successo l'azzurro, autore di un gran recupero nel finale di gara: lo ha fatto levando le braccia al cielo proprio sul traguardo, lasciandosi alle spalle Nadir Colledani (Santa Cruz Rockshox Pro Team) e Jacopo Billi (Scott Racing Team).

Tra le donne la prima a presentarsi sul nastro dell’arrivo ad Iseo è stata a sorpresa Giada Martinoli, 17enne varesina della Ju Green Gorla, la cui prestazione non sarà certo sfuggita agli occhi del CT Celestino. La giovane promessa è arrivata in viale Repubblica davanti a Claudia Peretti (Cicli Olympia) e all’azzurra Chiara Burato (quarto podio negli ultimi 5 anni).

A decretare il successo della manifestazione è il gran numero di partecipanti – oltre 500 le mountain bike al via – assieme alla presenza degli atleti della nazionale. Alle premiazioni dei vincitori è intervenuto anche il presidente della Federciclismo Cordiano Dagnoni.