21 Marzo Mar 2023 1632 one year ago

Lo Short Track del Lago: festa dei Giovanissimi con la Happy Bike

La gara è stata organizzata dagli instancabili animatori della societa' Happy Bike guidati con un entusiasmo fuori dal comune dalla presidente Roberta Di Fazio

La Premiazione Dei Team

Parte con i migliori auspici la stagione 2023 dei Giovanissimi laziali nella vasta area del villaggio S.Anastasia di Fondi, ospiti della famiglia Tallarini e della Cicloamatori Fondi. La seconda edizione dello Short Track del Lago è stata organizzata dagli instancabili animatori della societa' Happy Bike guidati con un entusiasmo fuori dal comune dalla presidente Roberta Di Fazio. Oltre 80 i giovanissimi presenti in rappresentanza delle società Aurunci Cycling Team, Happy Bike, Ciclistica Isola del Liri Leone, Provis Bike, Paco Team, Tirreno Bike, Giuseppe Bike, Freebike Latina, Fun Bike, Mtb Pico Lupi degli Aurunci e Città dei Papi Anagni La gara e stata inserita nel ricco cartellone della 25 Marathon dei Monti Ausoni e del Lago di Fondi di Gino Marcantonio ed ha chiuso un’interminabile domenica di ciclismo fuoristrada sulla costa tirrenica. Il circuito di gara, ricavato fra piante di ulivo e piazzole di sosta, ha sviluppato un divertente tracciato short track che ha riscosso l'apprezzamento dei giovani biker. I piu applauditi come sempre i simpatici MPG che hanno fatto da apripista alle categorie Giovanissimi. Nella classifica delle società più numerose vittoria della Tirreno Bike davanti ad Aurunci Cycling e Paco Team. La medaglia al collo di tutti i partecipanti ha chiuso la premiazione fra il tifo scatenato di mamme e papà. Commossa per il grande successo dell'evento Roberta Di Fazio che ha colto l’occasione per rilanciare il suo messaggio e quello della Happy Bike sull’inclusione. “Voglio ringraziare innanzitutto Gino Marcantonio e Franco Tallarini – ha detto la presidente - che ci hanno ospitato in questo spazio e nel cartellone della Monti Ausoni, la Cicli Rebike che mi è stata vicina nell’organizzazione, Federico Rosato e Roberto Carroccia la vera forza insostituibile del gruppo, Luca Adipietro, Antonio Scipione e Roberto Soave sempre vicini alla Happy Bike, le famiglie dei nostri ragazzi che hanno collaborato assieme allo staff e tutti gli sponsor che ci hanno sostenuto Ferri Shop, Autoscuola Di Fazio , Idee e confezioni, Cicli Rebike, Caseificio Paolella e L’angolo del caffè. Il nostro motto è NESSUNO ECLUSO – ha proseguito Roberta Di Fazio - e lo abbiamo stampato su un braccialetto che abbiamo distribuito con il chiaro intento di lanciare un messaggio di inclusione per aiutare i bambini che si trovano soli a causa di un momento particolare della loro vita. Il ciclismo può essere il modo per coinvolgerli e fargli vivere meglio il tempo di crescita. Invieremo questo braccialetto come riconoscimento agli amici dello sport e del sociale che condividono il nostro percorso di inclusione. Puntiamo a far crescere i nostri ragazzi anche dal punto di vista agonistico- ha concluso l’anima della Happy Bike- ed abbiamo iscritto anche altri bambini della fascia ID che hanno sensibilità particolari per per mettere anche a loro di vivere il momento della competizione “. La Happy Bike aprirà il proprio Bike Park alle famiglie ed ha acquistato una bici Hug Bike che metterà a disposizione proprio delle famiglie che vogliono provarla per far vivere l’ebbrezza di pedalare ai bambini ed alle persone che hanno sensibilità particolari. Il 2023 ha visto nascere anche una squadra di adulti che è la Happy Bike Racing Team che porterà in giro il motto del team lungo tutte le strade del Lazio. Entusiasta del progetto Happy Bike anche la FCI Lazio rappresentata Domenica a Fondi dal presidente Maurizio Brilli, dal vice Tony Vernile e dal consigliere Alfio Sciuto.