16 Gennaio Gen 2023 1744 13 days ago

Consiglio Federale: le decisioni della prima riunione dell'anno

Adottata la normativa UCI riguardo l’abilitazione all’esercizio dell’attività di corridore professionista. Istituita la Commissione Attività di Promozione ciclistica

Logo New FCI Azzurro Tagliato

OSTIA (RM) - Il primo Consiglio federale del 2023, tenutosi ad Ostia in concomitanza con il Campionato Italiano di Ciclocross, ha assunto, tra le diverse questioni all’ordine del giorno, l’importante decisione di adottare la normativa UCI riguardo l’abilitazione all’esercizio dell’attività di corridore professionista. Dal 2023 sarà pertanto possibile passare al professionismo direttamente dalla categoria juniores, indipendentemente dal punteggio. ‘Si tratta di una decisione obbligata – ha detto il presidente Dagnoni – che ci uniforma alle disposizioni internazionali.’

In occasione delle comunicazioni iniziali, il massimo dirigente federale ha ricordato gli esiti dell’incontro con il ministro degli Interni Matteo Piantedosi, che ha affrontato in particolare il tema della sicurezza: ‘Abbiamo trovato un interlocutore informato, da appassionato qual è di ciclismo, e di grande disponibilità. Abbiamo presentato una serie di proposte che porteremo anche su altri tavoli in futuro.’

Tra le decisioni assunte dal Consiglio, l’istituzione della Commissione Attività di Promozione ciclistica, che avrà l’obiettivo di favorire l’uso della bicicletta in contesti sociali non direttamente collegati all’attività agonistica (attività ludica, turismo, oratori, ecc..).

Istituito il Trofeo delle Regioni pista per le categorie Esordienti, Allievi e Juniores di entrambe le categorie. Si tratta di un torneo riservato alle rappresentative regionali con una fase di qualificazione e una finale Nazionale e che vedrà coinvolti tutti i comitati regionali. Il Comitato regionale vincitore si fregerà del titolo di Campione d’Italia Pista 2023.

Tra le forniture attivate per la stagione 2023 anche quella per lo sviluppo e la ricerca aereodinamica in pista, grazie ad un particolare software di gestione della posizione. Una collaborazione che permetterà di prepare al meglio le Olimpiadi 2024.