14 Gennaio Gen 2023 1946 15 days ago

Campionati Italiani Ciclocross - Assegnati i titoli master

Il veloce tracciato del Camping Village Roma Capitol ha assegnato 11 maglie tricolore Master (anzi 14, contando l'inedita Team Relay) di cui 2 allo stesso uomo: Massimo Folcarelli, che ha conquistato nello stesso giorno il 26° e il 27° titolo CX in carriera.

325611548 2236483106540553 407277137195876621 N

OSTIA (RM) - I campionati italiani Ciclocross 2023 hanno emesso i loro verdetti per quanto riguarda le categorie amatoriali. Il veloce tracciato del Camping Village Roma Capitol ha assegnato 11 maglie tricolore Master (anzi 14, contando l'inedita Team Relay) di cui 2 allo stesso uomo: Massimo Folcarelli, che ha conquistato nello stesso giorno il 26° e il 27° titolo CX in carriera.

Meraviglioso arrivo in parata tra Elite Sport (19-29 anni) e M1 (30-34 anni) dove Mattia Zoccolanti della Bikeland e Antonio Macculi del team Cingolani hanno tagliato il traguardo col classico "abbraccio". L'ES Zoccolanti lascia gli altri due gradini del podio a Marcello Merlino (Bikespace) e Michael Giua (Olbia Cycling) mentre il Master 1 Macculi si mette alle spalle Samuele Agostinelli (Passatempo Cycling) e Nicolò Ferrazzo (TTeam).

Analoga situazione si è sfiorata tra M2 (35-39 anni) ed M3 (40-44 anni), dove Marco Del Missier (Bandiziol) ha quasi raggiunto i leader della M2. Alla fine Del Missier non è riuscito in questa "missione" ma può tranquillamente festeggiare il successo della M3 davanti a Carmine Del Riccio (Sunshine Races) e Andrea Lovicu (Demurtas Nuoro). Tra gli M2 esulta invece Fabrizio Trovarelli (Bike Lab Astolfi) beffando clamorosamente Samuel Mazzucchelli (STM) che ha condotto per buona parte di gara. Completa il podio Michele Piras (Marchisio Bici).

Nella M4 (45-49 anni) ecco il primo tripudio di Massimo Folcarelli, per distacco davanti a Ivan Testa (Vam Race) e Gianpiero Dapretto (Federclub Trieste). La prova degli M5 (50-54 anni) ha visto distacchi meno contenuti, ma anch'essa è stata caratterizzata da una fuga solitaria conclusasi con successo: Luigi Carrer, portacolori della Fusion Bike, è scappato via inseguito da Davide Montanari e Remo Bardelli dello Spilla Team, che occupano così il resto del podio.

Unico grande sprint del sabato invece nella M6 (55-59 anni) con Stefano Nicoletti dell'Emiliana Bike a bruciare Biagio Palmisano della Scuola Ciclistica Narducci. Bronzeo spettatore un ottimo Granfranco Mariuzzo, della Santa Marinella.

Da un eterno campione all'altro. Nella giornata d'oro di Folcarelli splende anche la stella di Giuseppe "Bepo" Dal Grande, che con la maglia della Zero 5 Bike Team fa sua la gara M7 (60-64 anni) davanti a Eugenio Cossetto (Silmax) e Alessio Olivi (Cingolani). Appassionante la sfida tra gli M8 (65-79 anni) con lo Spilla Team che stavolta conquista il gradino più alto: in una sfida di sorpassi e controsorpassi, Gianfranco Mongardi precede Giovanni Parro (compagno di squadra di Dal Grande alla Zero 5) e Fabrizio Stefani della Scavezzon.

Le Donne hanno corso tutte insieme, con Chiara Selva (Spezzotto Bike Team) trionfatrice assoluta e quindi della categoria W3. Le altre vincitrici: Silvia Folloni (STM) Elite Women Sport, Giulia Ballestri (Emiliana Bike) W2, Luisa De Lorenzo Poz (Estebike Zordan) W7, Beatrice Mistretta (Bottecchia Factory Team) W6, Tamara Fabbian (Alè Cipollini) W5, mentre Lorena Zocca (Barbieri) era l'unica W4 in gara e Mery Guerrini (Co.Bo. Pavoni) l'unica W1.

Infine, la super novità di questi campionati: la Team Relay dei Master! E qui si materializza la meraviglia di Massimo Folcarelli, che guida la sua Race Mountain Folcarelli (composta anche da Alessio Sordi, Fabrizio Paris e Mariangela Roncacci) alla vittoria, in un serrato testa a testa col team Cingolani: il 48enne due volte campione europeo Master lotta fino al rettilineo finale col più giovane Antonio Macculi (quest'ultimo in squadra con Marco Ponte, Luca Pasqualini e Ania Bocchini) e sfodera il rush finale vincente.
Buon terzo posto per il quartetto della Petrignano: Marco Gorietti, Paride Sereni, Marika Passeri ed Emanuele Ciarletti.
Sul palco delle premiazioni, Folcarelli ha ringraziato tutti i ragazzi della sua squadra che gli danno sempre la spinta ad andare avanti nelle attività ciclistiche, sia in sella che fuor di bici. Tra questi c'è il figlio Antonio, impegnato poco dopo nella team relay agonisti e domani nella corsa maschile Elite.

Il tutto sotto gli occhi, tra gli altri, di Maurizio Brilli, presidente del Comitato Regionale Lazio della Federciclismo, che si dice molto soddisfatto di tre ori e un bronzo nel medagliere di oggi; dell'organizzatore Claudio Terenzi, del presidente della Commissione Fuoristrada della Federciclismo Massimo Ghirotto e del team DP66 Giant SMP che contribuisce all'organizzazione firmata Team Bike Terenzi.