28 Ottobre Ott 2022 1632 7 months ago

31 ottobre 2022: ultima chiamata per Certificazioni uniche e modello 770 per l’anno 2021

Le associazioni e le società sportive dilettantistiche sono chiamate, entro 31 ottobre 2022, a inviare le Certificazioni uniche (se non ancora trasmesse) e il modello 770 per l’anno 2021.

Money - Tesseramento

Le associazioni e le società sportive dilettantistiche sono chiamate, entro 31 ottobre 2022, a inviare le Certificazioni uniche (se non ancora trasmesse) e il modello 770 per l’anno 2021.

L’ordinario termine del 30 di ottobre, ricadendo in un giorno festivo (domenica), è stato posticipato a lunedì 31 sia per l’invio delle ultime Certificazioni uniche sia per il modello 770/2022.

Il Modello, a carico dei sostituti di imposta (tra i quali rientrano le associazioni e società ciclistiche dilettantistiche), è necessario per comunicare all’Agenzia delle Entrate i dati fiscali delle ritenute operate a professionisti, lavoratori e collaboratori sportivi, congiuntamente ai relativi versamenti e alle eventuali compensazioni operate con modello F24 nel 2021 (periodo d’imposta 01.01.2021-31.12.2021).

In dettaglio, dovranno essere ivi indicate le ritenute operate dalle ASD/SSD nei rapporti con:

- professionisti non in regime di vantaggio o forfettario;

- collaborazioni coordinate e continuative;

- collaboratori sportivi che hanno superato la soglia di esenzione di Euro 10.000,00 di compensi premi/indennità di trasferta e rimborsi spese forfettari;

- lavoratori autonomi occasionali.

L’invio del modello 770 è possibile solo previa trasmissione delle Certificazioni Uniche 2022 anno 2021 nei termini previsti dall’art. 4 DPR 322/98: entro il 16.3.2022, infatti, le Certificazioni dovevano già essere state predisposte, consegnate in duplice copia ai percipienti e trasmesse telematicamente in Agenzia delle Entrate, potendo fruire del maggior termine (31.10.2022) esclusivamente per i soli casi in cui la CU contenga redditi esenti o non dichiarabili attraverso la dichiarazione precompilata.

Il Modello può essere inviato solo ed esclusivamente tramite canali telematici direttamente dall’associazione e dalla società sportiva che ha agito come sostituto d’imposta mediante l’applicazione disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate oppure tramite un intermediario abilitato (commercialista, società di servizi, ecc.).

A seguito della presentazione della dichiarazione verrà consegnata una comunicazione di avvenuto ricevimento dei dati: al momento dell’invio verrà inviato un messaggio di ricezione del file e, successivamente, una seconda comunicazione con l’elaborazione dei dati e degli eventuali errori.

Sono comunque ritenute validamente presentate anche le dichiarazioni inviate entro 90 giorni dai termini sopra citati, previo versamento con F24 della sanzione di Euro 25,00. Oltre tale scadenza la dichiarazione risulta omessa, con le relative conseguenze sanzionatorie.

Nel caso in cui, invece, una dichiarazione debba essere modificata una volta oltrepassata la scadenza del 31 ottobre 2022, rimane possibile per i sostituti di imposta presentare una nuova dichiarazione completa in tutte le sue parti e con le opportune rettifiche e modifiche barrando la casella “Dichiarazione integrativa”.

Tra le novità del 770/2022 troviamo la possibilità di indicare i versamenti sospesi nel 2020 e 2021 a seguito delle relative disposizioni emanate per l’emergenza da Covid-19: qualora infatti i contribuenti si siano avvalsi della facoltà di sospendere il pagamento delle ritenute e delle addizionali regionali e comunali operate, nei quadri ST e SV dovranno procedere alla compilazione dei campi dedicati numero 15 e 16.

Dott. Enrico Savio – Referente fiscale FCI