1 Luglio Lug 2022 1555 one month ago

EUROPEI MTB ANADIA 2022: Italia d'argento nel Team Relay

Gli azzurri hanno dato vita ad una prova generosa e di carattere. Ora il medagliere vede 2 metalli. In giornata in gara anche Gaia Tormena

Whats App Image 2022 07 01 At 13

ANADIA (POR): Italia d’argento (+50”) ai Campionati Europei U23 e Junior di Anadia che oggi vedevano la tanto attesa Team Relay.

I 6 azzurri Marco Betteo (Junior Men), Fabio Bassignana (Junior Men), Giorgia Marchet (Women Elite), Valentina Corvi (Women Junior), Giada Specia (Women Under 23), Simone Avondetto (Men Under23) hanno dato vita ad una prova generosa e di carattere. Non era semplice per la formazione di Mirko Celestino ottenere un grande risultato essendo campione uscente dopo il successo ottenuto lo scorso anno a Novi Sad.

A dominare è l’Olanda, successo mai parso in discussione, e bronzo per la Germania. A seguire: 4^ Austria 1’:48”, 5^ Gran Bretagna 2’:06” e 6^ Rep Ceca 2’:15”.

L’Italia ora conta ben 2 argenti nel medagliere generale guidato dalla Svizzera con 2 ori, 2 argenti e un bronzo.

LA CORSA: Subito al via il piemontese Marco Betteo parte bene presidiando la testa della corsa. Poco prima del cambio però un salto di catena rischia di rovinare irrimediabilmente la corsa italiana. Fortunatamente Betteo riesce a ripartire e dare il cambio a quasi un minuto dai primi. Ci pensa poi Fabio Bassignana a recuperare la situazione cambiando per 6° a 38”. Nella fase centrale di gara sono le azzurre a prendere in mano la corsa quando Olanda, Gran Bretagna e Germania sembrano lontane. Nell’ordine l’esperta Giorgia Marchet che mantiene e poi Valentina Corvi che guadagna 2 posizioni. Olanda sempre al comando. A seguire Giada Specia che con una 5^ frazione capolavoro risale al 2° posto passando Germania e Austria. In un finale tutto da seguire Simone Avondetto porta a casa il risultato e per l’Italia è festa.

LE DICHIARAZIONI: Gli azzurri con Marco Betteo “Una partenza sfortunata con la caduta della catena. Peccato perché avrebbe potuto andare ancora meglio”. Giada Specia. “Una gara durissima a cui non siamo abituati a sforzi così intesi. Bravo a Simone Avondetto che nel finale ha mantenuto la calma e la posizione”.

Mirko Celestino: “Ringrazio il team e tutto lo staff. Gli Europei sono partiti bene ieri con l’agento di Giorgia Marchet e oggi una conferma. Iniziare bene regala un grande morale. Voglio sottolineare che la Staffetta è la specialità che esalta il valore del gruppo e ognuno di noi tira fuori il massimo So che gli atleti ci tenevano tantissimo e sono stati bravi. Ora aspettiamo Gaia Tormena con l’XCE, poi gli Junior e U23”.

FOTO GALLERY

ARRIVO:

1^ Olanda 1h:07’:02”

2^ Italia +50”

3^ Germania 1’:39”

4^ Austria 1’:48”

5^ Gran Bretagna 2’:06”

6^ Rep Ceca 2’:15”

Pietro Illarietti