29 Giugno Giu 2022 1957 one month ago

Giro del Veneto: a Valeggio sul Mincio è l'ora di Garavaglia; Faresin nuovo leader

Finale di tappa spettacolare sul circuito veronese: arrivo a ranghi ristretti e successo del 25enne della Work Service

 Q0A0192 29 06 2022 Valeggio SM Vr Giro Del Veneto Circuito Del Custoza Photo Credits Photobicicailotto

Valeggio sul Mincio (Vr), 29 giugno 2022 - La seconda tappa del 30° Giro del Veneto non ha deluso le attese. Andata in scena su un tracciato veloce e impegnativo, in una giornata caratterizzata dal grande caldo, ha premiato Giacomo Garavaglia (Work Service Vitalcare Videa) bravo ad andare in fuga e a regolare allo sprint il drappello dei migliori di giornata.

LA CRONACA - Ad abbassare la bandiera del via è stato quest'oggi l'Assessore allo Sport di Valeggio sul Mincio, Alessandro Remelli. L'ampio anello collinare di 26 km, con partenza e arrivo a Valeggio sul Mincio (Vr), ha regalato una tappa combattuta e spettacolare. Attacchi da subito, chiusi dal gruppo, finché se ne va un drappello composto da sei corridori: Michele Berasi (Carnovali), il belga Sander Rietjens (Basso Flanders), Nicholas Agostini (Trevigiani), Gerardo Sessa (Palazzago), Giacomo Garavaglia (Work Service) e Stefano Baffi (Solme-Olmo). I fuggitivi mettono insieme un vantaggio massimo di 1'55 a due tornate dal termine, ma dietro non stanno a guardare. Diversi gli atleti che provano a rientrare, cosicché al comando si forma un gruppo di 17 atleti.

Ai sei in fuga si aggiungono Edoardo Faresin e Federico Guzzo (Zalf Euromobil Désirée Fior), Andra D'Amato (Carnovali), Tommaso Dati e Federico Molini (Maltinti), Luca Cavallo (Overall Tre Colli), Vandenbulcke, Iacchi e Nicolò Parisini (Qhubeka), Raul Colombo e Riccardo Lucca (Work Service Group Vitalcare Vega).

Ai -3 allungano Faresin, Dati e Iacchi; poco dopo su di loro si riportano , Vandenbulcke e Garavaglia che nello sprint a ranghi ridotti si impone nettamente andando così a conquistare il suo primo successo stagionale. Quarto posto, invece, per Edoardo Francesco Faresin che balza così al comando della classifica generale andando a vestire la maglia amaranto della Carpenteria Rubega.

LE DICHIARAZIONI - Sorriso sulle labbra ed entusiasmo al settimo cielo per Giacomo Garavaglia che torna così a firmare un successo che gli mancava da tempo: "Oggi si correva su un tracciato ondulato di quelli che piacciono a me e per questo ho cercato di andare in fuga sin dall'inizio. Nel finale eravamo in tre della mia squadra nel gruppo di testa e ci siamo giocati al meglio le nostre carte. Sono felicissimo di aver centrato un successo così prestigioso che voglio dedicare a tutta la società, ai dirigenti, allo staff e ai miei compagni di squadra".

Soddisfazione anche per Edoardo Francesco Faresin, nuovo leader della classifica generale del 30° Giro del Veneto. Per il terzo giorno consecutivo, dunque, la maglia amaranto rimane in casa Zalf: "E' stata una tappa molto impegnativa con tanti attacchi sin dai primissimi chilometri. I miei compagni hanno fatto un lavoro straordinario per consentirci di tenere sempre sotto controllo la situazione. Ai meno tre ho provato ad allungare ma poi in volata non ho potuto fare di più. Sono felice di vestire la maglia di leader anche perchè domani si parte da Bassano del Grappa, sulle mie strade e sarà una emozione particolare. Il Giro del Veneto è ancora lunga, io e Guzzo proveremo a difendere il vantaggio che abbiamo conquistato oggi senza rinunciare a cercare un altro successo di tappa dopo quello arrivato nel cronoprologo di Padova".

Sarà possibile rivedere le immagini della tappa di oggi nel corso della sintesi di 30 minuti che andrà in onda questa sera a partire dalle ore 20.30 sulle frequenze di Telechiara (Canale 17 DT), TVA Vicenza (Canale 832 Piattaforma Sky) oltre che in streaming sulle pagine Facebook Teleciclismo e Ciclismoweb.net.

Ordine d’arrivo:
1° Giacomo Garavaglia (Work Service) 3h01’59”
2° Alessandro Iacchi (Team Qhubeka)
3° Alex Vandenbulcke (Basso Flanders)
4° Edoardo Faresin (Zalf Euromobil Désirée Fior)
5° Riccardo Lucca (Work Service)
6° Davide Dapporto (Inemiliaromagna)
7° Tommaso Dati (Gs Maltinti)
8° Federico Guzzo (Zalf Euromobil Désirée Fior)
9° Andrea D’Amato (Carnovali Rime)
10° Nicolò Parisini (Team Qhubeka)

Classifica generale:
1° Edoardo Faresin (Zalf Euromobil Désirée Fior)
2° Alessandro Iacchi (Team Qhubeka) a 5"
3° Giacomo Garavaglia (Work Service Vitalcare Videa)
4° Riccardo Lucca (Work Service Vitalcare Videa)
5° Alex Vandenbulcke (Basso Flandres) a 7"
6° Nicolò Parisini (Team Qhubeka) a 8"
7° Andrea D'Amato (Carnovali Rime Sias) a 9"
8° Raul Colombo (Work Service Vitalcare Videa) a 10"
9° Nicholas Agostini (Uc Trevigiani Energiapura Marchiol) a 12"
10° Sander Rietjens (Basso Flandres)

Le maglie del 30° Giro del Veneto:
Maglia amaranto - Rubega - Classifica generale: Edoardo F. Faresin (Zalf)
Maglia ciclamino - SGM - Classifica a punti: Cristian Rocchetta (Zalf)
Maglia gialla - Epoca - Traguardi volanti: Nicholas Agostini (Trevigiani)
Maglia verde - UM Tools - GPM: Giacomo Garavaglia (Work Service)
Maglia bianca - Clone - Classifica giovani: Andrea D'Amato (Carnovali)
Maglia azzurra - Etra - Vittoria tappa: Giacomo Garavaglia (Work Service)

LA TAPPA DI DOMANI - La terza tappa, collegherà Bassano del Grappa (Vi) alle Colline del Prosecco DOCG inserite all'interno del Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO. Per valorizzare questo scenario unico, gli organizzatori hanno disegnato un tracciato spettacolare che, dopo aver percorso la fascia pedemontana, attraverserà Valdobbiadene e la salita del Combai per approdare a San Pietro di Feletto dove verrà affrontato per due volte il Muro di Cà del Poggio prima di dirigersi verso il traguardo di Conegliano (Tv).

Photobicicailotto