24 Giugno Giu 2022 0947 12 days ago

Campionato Italiano U23 - Carnago si veste di Tricolore

Sono 177 gli iscritti alla prova che si svolgerà sabato 25 giugno.

Carnaghese

Carnago (Varese) Sono 177 gli iscritti alla prova unica di Campionato Italiano su strada per la categoria under 23 in programma sabato 25 giugno a Carnago, nel Varesotto. La Federazione Ciclistica Italiana ha voluto gratificare la Società Ciclistica Carnaghese con l’assegnazione dell’organizzazione della prova tricolore in occasione della cinquantesima edizione del Gran Premio Industria Commercio e Artigianato Carnaghese – Trofeo Giovanni Banfi. Teatro della prova il Circuito del Seprio, percorso già più volte collaudato dalla gara carnaghese:” Per la nostra società ciclistica è un onore poter organizzare la prova tricolore degli under 23 - afferma il presidente della Carnaghese Adriano Zanzi – dopo avere già mandato in scena per due volte il campionato italiano juniores. Il ringraziamento va alla Federazione Ciclistica Italiana per la fiducia che ci ha dimostrato, a tutti coloro, privati, Enti e Istituzioni, che sono al nostro fianco e a tutti i volontari che da tempo lavorano alacremente per la buona riuscita dell’evento”. E’ atteso a Carnago il pubblico delle grandi occasioni già dalla mattinata di sabato quando, a partire dalle ore 11.30, si terrà la presentazione delle squadre che anticiperà il via in programma alle ore 13, con l’arrivo previsto per le ore 17 circa.

IL PERCORSO Circuito di 17 chilometri da ripetere per 10 volte per la sfida tricolore, per un totale di 170 chilometri di corsa. Dopo il via da Carnago il gruppo affronterà la circonvallazione di Solbiate Arno per poi salire nel centro del paese dove ha sede il Gran Premio della Montagna in memoria del Generale Enrico Galvaligi, successivamente passaggio da Caronno Varesino e Carnago per entrare nella zona boschiva in località Respiro che porterà i partecipanti a Gornate Olona. Successivamente tratto in leggera discesa verso Torba e ancora uno strappo abbastanza impegnativo per giungere nel centro di Castelseprio, sede del secondo Gran Premio della Montagna. La strada tornerà a salire verso Ponte Tenore per poi arrivare a Carnago dove i concorrenti affronteranno lo strappo finale che porta all’arrivo di via Castiglioni.