5 Maggio Mag 2022 1051 3 months ago

Concorso di idee per la creazione del nuovo logo istituzionale della FCI

La Federazione Ciclistica Italiana con il presente avviso intende indire un concorso di idee per premiare la migliore proposta per l’ideazione/realizzazione del proprio logo istituzionale.

Logo Fci

CONCORSO DI IDEE PER LA CREAZIONE DEL NUOVO LOGO ISTITUZIONALE DELLA FEDERAZIONE CICLISTICA ITALIANA

La Federazione Ciclistica Italiana (F.C.I.), con sede presso Stadio Olimpico Curva Nord – 00135 Roma – tel. 06/8797.5807 – 06/8797.5808 – pec. federciclismo@k-postacertificata.it – P.IVA 01377441009 – C.F.05228470588, con il presente avviso intende indire un concorso di idee per premiare la migliore proposta per l’ideazione/realizzazione del proprio logo istituzionale. Potranno partecipare gli operatori interessati ed in possesso dei requisiti di seguito individuati.

Art. 1 OGGETTO

Oggetto del concorso è l’ideazione/realizzazione di un logo che verrà utilizzato quale segno distintivo della Federazione Ciclistica Italiana, che contraddistingua ed identifichi i valori istituzionali della stessa.

Art. 2 - OBIETTIVO

Il messaggio che il logo dovrà trasmettere, in termini di comunicazione, è quello di posizionare la F.C.I. come la Federazione Sportiva che, secondo le disposizioni del CONI, sovraintende e garantisce la diffusione ed il potenziamento dello sport ciclistico a livello nazionale.

Art. 3 - PRESENTAZIONE DEL PROGETTO

L’elaborato oggetto del presente concorso dovrà essere presentato entro la scadenza, completo di tutti i requisiti espressi nel presente avviso.

Art. 4 - CARATTERISTICHE DEL PROGETTO

Il logo dovrà avere le seguenti caratteristiche:

- essere originale, inedito, sviluppato espressamente per il concorso, esteticamente efficace, facilmente distinguibile e adattabile a diverse dimensioni, ingrandibile o riducibile, mantenendo sempre la sua efficacia, sia nella riproduzione a colori che in bianco e nero;

- fare riferimento al ciclismo come sport, utilizzando preferibilmente un espresso richiamo alla bicicletta o a qualunque oggetto rappresentativo della pratica ciclistica;

- essere adatto alla riproduzione su capi di abbigliamento, materiale promozionale, carta intestata, pagine digitali (pagine web, social network, app ecc.); dovrà inoltre:

- non infrangere o violare i diritti di terzi, inclusi copyright, marchi, brevetti e qualsiasi altro diritto di proprietà intellettuale;

- non contenere effigi o fotografie o altri elementi identificativi di terzi;

- contenere le parole F.C.I. e/o FEDERAZIONE CICLISTICA ITALIANA.

Art. 5 - REQUISITI DI PARTECIPAZIONE

La partecipazione al concorso è gratuita. Con l’invio della specifica richiesta il proponente accetta integralmente, senza alcuna riserva o condizione, quanto contenuto nel presente Regolamento. Il concorso per idee è aperto a tutti: persone fisiche o giuridiche. Nel caso di partecipazione di un minore, dovrà essere obbligatoriamente presentata autorizzazione a partecipare al concorso da parte del genitore/tutore. Nel caso di partecipazione di un gruppo di lavoro, dovrà obbligatoriamente essere indicato, pena l’esclusione, il “capogruppo” che sarà considerato l’unico referente nonché assegnatario del premio in caso di vittoria.

Ogni partecipante potrà inviare 1 (uno) solo progetto grafico.

Art. 6 - REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE

Ciascun progetto grafico dovrà pervenire presso la FEDERAZIONE CICLISTICA ITALIANA – Stadio Olimpico Curva Nord – 00135 Roma in un plico sigillato ed anonimo recante all’esterno la sola dicitura “Concorso di idee – Nuovo logo F.C.I., entro il 30 giugno 2022 ore 12.00 (scaduto detto termine non saranno accettate altre proposte, neanche se integrative o sostitutive di quelle già presentate nei termini). In caso di consegna a mezzo del servizio postale, la data di scadenza si riferisce a quella di spedizione.

I progetti pervenuti dopo la scadenza dei termini, non saranno presi in esame e saranno trattenuti, a disposizione degli autori, fino al sessantesimo giorno dalla data di comunicazione della graduatoria finale. Trascorso tale termine, la Federazione Ciclistica Italiana non risponderà della conservazione degli elaborati.

Il plico anonimo recante la dicitura “Concorso di idee – Nuovo Logo F.C.I.dovrà contenere, pena l’esclusione dal concorso quanto di seguito elencato:

A. Una busta sigillata contrassegnata con il n. 1 e la dicitura “PROGETTO GRAFICOcontenente:

1) il progetto grafico riportato su foglio in formato A4;

2) una relazione descrittiva della proposta dalla quale si evinca la motivazione delle scelte grafiche utilizzate per la realizzazione del progetto presentato.

B. Una busta sigillata contrassegnata con il n. 2 e la dicitura “DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVAcontenente:

1) domanda di partecipazione compilata in tutte le sue parti (Allegato A);

2) copia del documento di identità del sottoscrittore in caso di persona fisica;

3) copia del documento di identità del legale rappresentante, in caso di partecipazione da parte di persona giuridica;

4) indicazione del “capogruppo”, in caso di partecipazione di un “gruppo di lavoro” e copia del documento d’identità del legale rappresentante dello stesso;

5) copia del documento di identità del genitore/tutore ed autorizzazione a partecipare al concorso in caso di partecipazione di un minore.

7. CAUSE DI ESCLUSIONE ED INCOMPATIBILITA’

Non potranno partecipare al concorso:

- Il Presidente, il Segretario Generale, i componenti del Consiglio Federale e delle Commissioni Federali, i componenti dei Comitati Territoriali FCI, i dipendenti ed i collaboratori della FCI;

- Tutti coloro che hanno partecipato alla stesura del presente bando;

- I componenti della Commissione Aggiudicatrice, i loro coniugi ed i loro parenti ed affini fino al terzo grado compresi, nonché tutti coloro che con i componenti della giuria hanno rapporti continuativi di lavoro.

L'accertamento, anche successivo alla conclusione della procedura, delle cause di inammissibilità al concorso e la mancanza dei requisiti o di altre condizioni di partecipazione di cui al presente bando comportano l'esclusione dal concorso, fatta salva ogni altra responsabilità, anche di natura penale, in caso di dichiarazioni false o mendaci, o per altre specifiche ipotesi di reato previste dalla legge.

Saranno inoltre esclusi tutti i concorrenti che non presenteranno, entro i termini stabiliti, la documentazione richiesta dal bando oppure non conforme a quanto previsto nello stesso.

Saranno inoltre esclusi:

- i concorrenti che violeranno il principio dell’anonimato;

- i concorrenti che renderanno pubblico il progetto o parte di esso, prima della approvazione degli atti del concorso.

Art. 8 COMMISSIONE AGGIUDICATRICE

Le proposte progettuali pervenute, entro la data prevista dal bando, saranno esaminate da una Commissione Aggiudicatrice presieduta dal Presidente della Federazione Ciclistica Italiana della quale faranno parte anche:

- 1 Esperto in Comunicazione;

- 1 Esperto in Grafica;

- 1 Esperto in Marketing;

- 1 Consigliere Federale;

- 3 Atleti della Federazione Ciclistica Italiana;

- 1 Segretario della Commissione.

Il Segretario della Commissione provvederà a redigere il verbale dei lavori che si concluderà con una relazione finale, le decisioni della Giuria saranno insindacabili e prese a maggioranza dei voti.

Art. 9 - CRITERI DI VALUTAZIONE

Le proposte progettuali verranno valutate secondo i criteri di seguito riportati:

- Originalità ed efficacia estetica della proposta grafica, in considerazione alla sua capacità distintiva e di riproducibilità in diverse dimensioni, sia nella riproduzione a colori che in bianco e nero (punteggio max 50/100);

- Efficacia ed immediatezza comunicativa della proposta grafica facendo riferimento al ciclismo come sport, utilizzando preferibilmente un espresso richiamo alla bicicletta o a qualunque oggetto rappresentativo della pratica ciclistica (punteggio max 25/100);

- Idoneità della proposta grafica alla riproduzione su capi di abbigliamento, materiale promozionale, carta intestata, pagine digitali (punteggio max 25/100);

In caso di parità di punteggio tra uno o più elaborati, gli stessi verranno nuovamente sottoposti a votazione da parte della Commissione per consentire la nomina di un unico vincitore. La Commissione Aggiudicatrice, si riserva la facoltà di concordare con il vincitore l'introduzione di eventuali modifiche non sostanziali all'elaborato prescelto che dovessero rendersi necessarie per la realizzazione del logo definitivo. La Commissione Aggiudicatrice potrà altresì decidere se assegnare eventuali menzioni speciali, come pure di non procedere alla nomina di un vincitore, nel caso in cui ritenga che i progetti presentati non siano meritevoli.

Art. 10 - PREMIO

Tra tutte le proposte pervenute la Commissione Aggiudicatrice selezionerà un vincitore, anche in presenza di una sola proposta, che si aggiudicherà la cifra in denaro di euro 5.000,00 (cinquemila/00) oltre IVA se dovuta.
La graduatoria finale di merito e la nomina del vincitore verrà pubblicata sul sito istituzionale della Federazione Ciclistica Italiana www.federciclismo.it .

ART. 11 - CESSIONE DEL DIRITTO D’AUTORE

I partecipanti, con la partecipazione al presente concorso e l’approvazione delle sue condizioni rinunciano, in caso di vittoria, ad ogni diritto sul logo, accettando la cessione gratuita di tutti i diritti di utilizzazione economica diretta e tramite terzi degli elaborati prodotti, senza eccezione alcuna e con esclusione da ogni compenso. I partecipanti, nel garantire l’originalità degli elaborati presentati, sollevano altresì la Federazione Ciclistica Italiana da ogni responsabilità verso terzi derivante direttamente o indirettamente dal logo e/o dal suo utilizzo.

La Federazione Ciclistica Italiana sarà esclusiva titolare del diritto d'autore, di ogni diritto di sfruttamento economico ed ogni altro diritto sul progetto che risulterà vincitore.

Le proposte non premiate non saranno restituite e resteranno nella disponibilità della Federazione Ciclistica Italiana. I partecipanti autorizzano, a titolo gratuito, la Federazione Ciclistica Italiana alla pubblicazione e ad una eventuale esposizione degli elaborati consegnati con indicazione del nominativo dei rispettivi autori.

La partecipazione al concorso implica l'accettazione di tutte norme del bando di concorso. La Federazione Ciclistica Italiana si riserva, a proprio insindacabile giudizio, di non dar luogo alla procedura concorsuale, di revocarla, prorogarla, sospenderla e/o rinviarla ad altra data, senza che i concorrenti possano avanzare alcuna pretesa in merito. Nulla spetta ai concorrenti a titolo di compenso o rimborso per qualsiasi onere connesso alla partecipazione al concorso.

ART. 12 - ACCETTAZIONE DEL BANDO

La partecipazione al concorso presuppone la totale ed incondizionata accettazione delle disposizioni contenute nel presente bando.

ART. 13 - RICHIESTA DI CHIARIMENTI
Le eventuali richieste di chiarimenti dovranno pervenire, in forma scritta e in lingua italiana, fino a 10 giorni prima del termine fissato per la presentazione delle offerte indicato all’art. 6, tramite l’invio del quesito all’indirizzo PEC federciclismo@k-postacertificata.it.

ART. 14 - RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

Il Responsabile Unico del Procedimento è il Segretario Generale della F.C.I. Dott. Gavino Marcello Tolu

ART. 15 - INFORMATIVA PRIVACY TRATTAMENTO DATI PERSONALI - INFORMATIVA REGOLAMENTO UE 2016/679 (GDPR)

Ai sensi dell’Art. 13 del Regolamento Europeo (UE) 2016/679 (di seguito GDPR), e in relazione ai dati personali comunicati mediante la presente procedura, si comunica quanto segue:

a) Titolare del trattamento dei dati

Titolare del trattamento è la Federazione Ciclistica Italiana (nel seguito FCI) con sede in Roma presso la Curva Nord dello Stadio Olimpico.
Il titolare può essere contattato mediante la seguente email: privacy@federciclismo.it

La FCI ha nominato un responsabile della protezione dei dati personali (RPD ovvero Data Protection Officer, DPO) nella persona dell’Avv. Daniela Moscarino contattabile al seguente recapito email: dpo@federciclismo.it

b) Finalità del trattamento dei dati

Il trattamento è effettuato per le sole finalità connesse all’ espletamento della procedura e della eventuale successiva fase di gestione del contratto.
Il trattamento è altresì effettuato per fini di studio e statistici ed in particolare per le finalità legate al monitoraggio dei consumi ed al controllo della spesa delle Pubbliche Amministrazioni, per il controllo della spesa totale nonché per l’analisi degli ulteriori risparmi di spesa ottenibili.

I dati personali potranno essere trattati a mezzo sia di archivi cartacei che informatici (ivi compresi dispositivi portatili) e trattati con modalità strettamente necessarie a far fronte alle finalità sopra indicate.

c) Base giuridica del trattamento

La base giuridica del trattamento è rappresentata dall’ esecuzione delle misure precontrattuali, ed eventualmente contrattuali, di cui il partecipante è parte.

d) Conseguenze della mancata comunicazione dei dati personali

La mancata comunicazione dei dati personali impedisce l’ammissione alla procedura.

e) Conservazione dei dati

I dati oggetto del trattamento saranno conservati per il periodo di durata della procedura, e successivamente per l’eventuale durata del contratto, o per il tempo in cui il Titolare sia soggetto a obblighi di conservazione per finalità fiscali o per altre finalità, previsti, da norme di legge o regolamento.

f) Comunicazione e Diffusione dei dati

I dati non sono soggetti a comunicazione. L’ eventuale diffusione dei dati avverrà solo ove ne ricorrano i presupposti di legge (Dlgs 50/2016, Dlgs 33/2013) in ogni caso con bilanciamento tra obblighi di trasparenza e normativa sulla protezione dei dati personali).

g) Profilazione e Diffusione dei dati

I dati personali non sono soggetti ad alcun processo decisionale interamente automatizzato, ivi compresa la profilazione.

h) Diritti dell’interessato

Tra i diritti riconosciuti dal GDPR agli interessati rientrano quelli di:

- Chiedere l’accesso ai propri dati personali ed alle informazioni relative agli stessi; la rettifica dei dati inesatti o l’integrazione di quelli incompleti; la cancellazione dei dati personali (al verificarsi di una delle condizioni indicate nell’ art. 17, paragrafo 1 del GDPR e nel rispetto delle eccezioni previste nel paragrafo 3 dello stesso articolo); la limitazione del trattamento dei dati personali (al ricorrere di una delle ipotesi indicate nell’ Art. 18, paragrafo 1 del GDPR).

- Richiedere ed ottenere – nelle ipotesi di cui la base giuridica del trattamento sia il contratto o il consenso, e lo stesso sia effettuato con mezzi automatizzati – di ricevere i dati personali in un formato strutturato e leggibile da dispositivo automatico, anche al fine di comunicare tali dati ad un altro titolare del trattamento (c.d. diritto alla portabilità dei dati personali)

- Opporsi in qualsiasi momento al trattamento al ricorrere di situazioni particolari che La riguardano;

- Revocare il consenso in qualsiasi momento, limitatamente alle ipotesi in cui il trattamento sia basato sul consenso per una o più specifiche finalità e riguardi dati personali comuni (ad esempio data e luogo di nascita o luogo di residenza), oppure particolari categorie di dati (ad esempio dati che rivelano la Sua origine razziale, le Sue opinioni politiche, le Sue convinzioni religiose, lo stato di salute o la vita sessuale). Il trattamento basato sul consenso ed effettuato antecedentemente alla revoca dello stesso conserva, comunque, la sua liceità.

I predetti diritti possono essere esercitati con richiesta da inviare al seguente indirizzo email: privacy@federciclismo.it. La risposta verrà fornita entro 30 giorni dalla richiesta.

Ove ne ricorrano i presupposti Lei può proporre reclamo a un’autorità di controllo (Autorità Garante per la protezione dei dati personali (www.garanteprivacy.it)

ART. 16 - EVENTUALE ASSUNZIONE DEL RUOLO DI RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO

Ove l’oggetto del contratto della presente procedura implichi un trattamento dei dati personali di cui FCI è titolare, con l’aggiudicazione della presente procedura, l’aggiudicatario assumerà la qualifica di “Responsabile del trattamento dei dati” ai sensi dell’art. 28 del Regolamento EU 2016/679 alla cui nomina FCI procederà con specifico atto giuridico separato. In veste di Responsabile del Trattamento l’aggiudicatario si impegna ad adottare misure tecniche ed organizzative adeguate come previsto dall’ art. 32 del regolamento EU 2016/679, al fine di prevenire rischi di distruzione e perdita anche accidentale dei dati, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta dei dati.

Il RUP
Il Segretario Generale
Dott. Gavino Marcello Tolu