6 Dicembre Dic 2021 0900 one month ago

Toscana - Premiazione Coppa Toscana MTB 2021

La Coppa Toscana 2021 di mountain bike ha celebrato i suoi protagonisti al Circolo Ricreativo di Coiano con la premiazione finale presentata da Tiziano De Cristoforo.

I Premiati (Foto #Tiziano Speaker)

Coiano di Prato - La Coppa Toscana 2021 di mountain bike ha celebrato i suoi protagonisti al Circolo Ricreativo di Coiano con la premiazione finale presentata da Tiziano De Cristoforo, lo “speaker del fuoristrada”. E’ stata un’annata non facile per i problemi legati alla pandemia, ma grazie all’impegno delle varie società, si sono disputate tutte le varie prove del circuito regionale. Premiati i primi 7 classificati nella graduatoria a punteggio, oltre alle prime 10 società, mentre è stato riservato un premio particolare per 24 biker che hanno portato a termine tutte le 9 gare previste. Tra i vincitori l’ex professionista fiorentino Francesco Casagrande, che dopo una splendida carriera su strada, continua con successo la propria attività nel mountain bike e spesso nelle vesti di vincitore. Annunciato a Coiano anche il calendario della Coppa Toscana 2022 con apertura prevista il 20 marzo con la Gran Fondo di Monteriggioni. Oltre a Casagrande sono stati premiati Daniele Feola (Elba Bike-Scott-Cat. Juniores), Luca Accordi (Cicli Taddei-Cat.Elmt), Tommaso Vanni (Cicli Taddei-Cat.Master 1), Andrea D’Oria (Cicli Taddei-Master 2) tra l’altro Campione del Mondo e tricolore nel cross country, Alessandro Formelli (Pol. Indicatore Specialized-Master 3), Francesco Fiorentini (Cicli Taddei-Master 4), Sauro Nocenti (Pol. Indicatore-Master 5), Renato Papaveri (Pol. Indicatore Specialized-Master 6), Lucio Cherubini (Pol. Indicatore Specialized-Master 7), Gabriele Tatini (Ciclissimo Bike-Master 8), Cristiana Lippi (Ciclissimo Bike-Open donne), Camilla Mattolini (Zerosei Cycling Team-JWS), Ilaria Bianchi (Team Pisa 2001-Women 2). Tra le società invece al primo posto la Cicli Taddei di Santa Croce sull’Arno, società nella quale corre anche Francesco Casagrande.

Antonio Mannori