21 Settembre Set 2021 2221 29 days ago

Veneto - Successo per la Pedalata dell'Amicizia

Che ha visto impegnati giornalisti e ciclisti professionisti svoltasi in provincia di Verona e partenza dal capoluogo scaligero.

PRIMA DELLA PARTENZA

Verona - Nonostante le incerte condizioni atmosferiche ha riscosso grande successo la 28^ edizione della Pedalata dell'Amicizia che ha visto impegnati giornalisti e ciclisti professionisti svoltasi in provincia di Verona e partenza dal capoluogo scaligero. A dare il via all'attesissimo e immancabile appuntamento, organizzato dal Gs Sport Service presieduto da Agostino Contin con la collaborazione di un gruppo di amici sponsor, è stato il Vicesindaco Luca Zanotti dalla celeberrima Piazza Bra di Verona.

All'abbassarsi della bandiera a scacchi la carovana multicolore si è diretta verso Corso Porta Nuova e proseguire quindi per Caselle, Sommacampagna, la Cantina di Custoza e Villafranca dove in località Quaderni era stato stabilito il ristoro con la regia gastronomica dei collaboratori della Alé Cycling. La carovana è stata scortata dalle Moto Tecniche capitanate da Maurizio Zurma con il personale della Protezione Civile di Verona guidato da Mario Bertoli. Tra la degustazione di un risotto (immancabile il tipico all'Isolana) e l'altro, il Vice Sindaco di Isola della Scala, Michele Gruppo, affiancato dal Direttore Generale e dall'Amministratore Unico dell'Ente Fiera del Riso, Mirco Caliari e Michele Filippi, hanno rivolto il saluto di benvenuto ai partecipanti della Pedalata dell'Amicizia che, è stato sottolineato: "Rappresenta una bellissima idea" e "vedere transitare tutti insieme sotto l'arco d'arrivo griffato dalla Alé Cycling, è stato sensazionale. L'obiettivo era quello di trascorrere delle ore tutti insieme in allegria e spensieratezza e così è stato". Tanti i campioni dello sport del pedale che hanno preso parte e tra loro Martinello, Roncaglia, Guerra e Andreoli. Impegnati anche gli onnipresenti Castelletti, Rossignoli, Minali, De Marchi e Talamioli. Tra i giornalisti le firme illustri di Gabriele Colleoni ("Il Giornale di Brescia"), Luca Mantovani, Renzo Puliero, Luciano Purgato e Mario Poli di "Telenuovo". La manifestazione è proseguita quindi con l'estrazione dei premi messi in palio dalla stessa Alè.

"E' stata bellissima ed è risultata una delle edizioni più sentite degli ultimi anni - ha raccontato Agostino Contin - . Non lo volevamo, perché stavamo benissimo tutti insieme ma, purtroppo, il tempo è volato via in un baleno ed abbiamo avuto l'occasione di trascorrere una giornata straordinaria che ha avuto come tema fondamentale l'amicizia e la passione comune per il nostro amato sport. Io non finirò mai di ringraziare tutti gli amici sponsor che ci hanno consentito di raggiungere il classico obiettivo di fine stagione". A salutare i protagonisti il saggio Prof. Giuseppe Degani, ex presidente della Federciclismo di Verona e grande amico del ciclismo, che ha ricordato, con un pizzico di emozione, tutte le passate edizioni della Pedalata dell'Amicizia ricevendo ripetuti applausi.

Parole di ringraziamento sono state rivolte da l'irriducibile regista organizzativo Contin che, insieme agli infaticabili collaboratori, che ha fatto in modo che tutto riuscisse nel migliore dei modi meritandosi apprezzamenti da parte di tutti. Il tecnico ha promesso che si metterà ben presto al lavoro per preparare l'edizione 2022 della Pedalata dell'Amicizia, la numero 29 e ha rivolto un sentito ringraziamento ai partecipanti, a quanti hanno collaborato e al Vc Isolano che aveva messo a disposizione dei componenti la carovana i pulmini per fare ritorno a Verona, nella stupenda nella località di partenza.

Francesco Coppola