21 Settembre Set 2021 1800 29 days ago

Fiandre 2021 - Al danese Wang la crono juniores

Il danese sale sul primo gradino del podio dopo una lunga attesa sulla hot seat. Completano il podio Tarling e Segaert. Nona piazza per Samuele Bonetto, 24esimo Filippo Bessega

Bettiniphoto 0545429 1 2000Px

E’ Gustav Wang a conquistare l’ultimo titolo a cronometro in palio nei Campionati del Mondo strada di Fiandre 2021. Il danese si impone tra gli junior coprendo i 22,3 km di tracciato da Knokke-Heist a Bruges in 25’37’’, con una media di 52,2 km/h: sceso in strada tra i primi, va nettamente più forte degli altri e sale sul primo gradino del podio dopo una lunga attesa sulla hot seat. Medaglia d'argento per il britannico Joshua Tarling, a +20", mentre a chiudere il podio è il fresco campione europeo e padrone di casa Alec Segaert (+29’’), appena mezzo secondo meglio dell'altro danese Carl-Frederik Bevort, che deve accontentarsi della medaglia di legno.

Primo tra gli azzurri è Samuele Bonetto, che conclude la sua crono in nona posizione con un tempo di 26’31’’: “Non penso di avere nulla da recriminare, è pur sempre una Top 10 mondiale. Ho cercato di correre al meglio delle mie possibilità e posso dire di essere soddisfatto” spiega al termine della corsa. Appena 18 anni e già un palmarès da fare invidia: solo nel 2021 l’azzurro ha portato a casa il tricolore a cronometro, il titolo europeo e poi quello mondiale nell’Inseguimento Individuale. Ce li racconta così: “Sono state emozioni incredibili. Se penso di aver cominciato ad andare in pista soltanto ad aprile sono risultati quasi assurdi. Forse devo ancora rendermi conto: è un mix di emozioni, adrenalina, gioia, incredulità che non ho mai provato in vita mia, ed è stato bellissimo”. Adesso testa alla prova in linea: “Secondo me siamo una bella squadra, possiamo giocarcela al meglio. Il percorso è interessante, dà respiri e si può aprire a tante soluzioni”.

24esimo posto a 1’38’’ dall’oro per l’altro azzurro in gara, Tommaso Bessega: “Sono soddisfatto: questo è il mio primo anno da juniores e già essere qui al Mondiale è tanta roba. La prova è stata molto dura, nel finale tendeva a salire, quindi la gamba faceva molto male”.

DOMANI LA MIXED TEAM RELAY – Con le cronometro in archivio la spedizione azzurra si appresta a scendere in strada per la staffetta mista, in programma domani sul percorso che va da Knokke-Heist a Bruges. L’Italia si affida a Marta Cavalli, Elena Cecchini, Elisa Longo Borghini, Edoardo Affini, Filippo Ganna e Matteo Sobrero. Il primo gruppo partirà alle ore 14.00, mentre l’ultimo alle 15:52.

V.V.