20 Settembre Set 2021 1655 one month ago

Fiandre 2021 - Ellen van Dijk firma la crono Elite

Otto anni dopo il successo di Firenze 2013 l’olandese torna a vestire la maglia iridata a cronometro coprendo i 30,3 km di percorso in 36:05:28 - Argento per la svizzera Reusser, bronzo per van Vleuten - Le azzurre: 24esima Guazzini, 29esima Pirrone

Bettiniphoto 0545283 1 2000Px

Dopo il trionfo nella prova in linea europea di Trento, Ellen van Dijk ritrova l’oro nella cronometro Elite dei Mondiali nelle Fiandre 2021. Otto anni dopo il successo di Firenze 2013, in una gara in cui le 3 componenti del podio non sono mai state in discussione, l’olandese classe 1987 torna sul gradino più alto del podio coprendo i 30,3 km di percorso da Knokke-Heist a Bruges in 36:05:28. Alle sue spalle a 10’’ la svizzera Marlen Reusser, che nella prova a cronometro degli Europei di Trento disputatasi appena 10 giorni fa l’aveva sconfitta per 19 secondi. A chiudere il podio è la neerlandese Annemiek van Vleuten, a 24’’ dal titolo. La prima tra le “umane” è la 46enne americana Amber Nieben, che si piazza ad un minuto esatto dal terzo posto.

Fuori dalla Top 20 le due azzurre in gara, Elena Pirrone e Vittoria Guazzini. Un’esperienza importante per entrambe in ottica futura, parola della campionessa europea U23, oggi 24esima: “La mia prova è stata in linea con le aspettative. L’obiettivo non era mettermi al livello delle più forti ma arricchire il mio percorso di crescita”. E sulla gara aggiunge: “Non è stata semplice, ho sofferto particolarmente in alcuni momenti, un po’ per il vento, un po’ per il fondo complesso. Sono comunque riuscita a rilanciarmi e questo mi motiva ad insistere su questa disciplina che mi regala sempre tante soddisfazioni”.

Sulla stessa lunghezza d’onda la compagna di squadra Elena Pirrone, che al termine della gara occupa la casella numero 29: “Ho avuto due momenti di crisi e ho cercato di gestirli al meglio, ma sono contenta perché so che posso migliorare ancora tanto”. Con i Mondiali in archivio testa ai prossimi appuntamenti: “Adesso penso alla Parigi-Roubaix e al Women’s Tour in Inghilterra. Poi tornerò a correre a cronometro con la Crono delle Nazioni per poi terminare la stagione con il Giro Drenthe”.

V.V.