11 Maggio Mag 2021 2024 one month ago

Giro d'Italia: Dombrowski a Sestola, De Marchi in rosa

Assolo nel finale della quarta tappa – Fiorelli sul terzo gradino del podio

Giroitalia Arrivoquartatappa

Sestola, 11 maggio 2021 – Joseph Dombrowski (UAE Team Emirates) ha vinto la quarta tappa del centoquattresimo Giro d'Italia, la Piacenza - Sestola di 187 km. Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente i compagni di fuga Alessandro De Marchi (Israel Start-Up Nation) e Filippo Fiorelli (Bardiani CSF Faizane').
Alessandro De Marchi (Israel Start-Up Nation) è il nuovo leader della classifica generale e indossa la Maglia Rosa.

4^ TAPPA
1 - Joseph Dombrowski (UAE Team Emirates) - 187 km in 4h58'38", media 37.571 km/h
2 - Alessandro De Marchi (Israel Start-Up Nation) a 13"
3 - Filippo Fiorelli (Bardiani CSF Faizane') a 27”

CLASSIFICA GENERALE
1 - Alessandro De Marchi (Israel Start-Up Nation)
2 - Joseph Dombrowski (UAE Team Emirates) a 22”
3 - Louis Vervaeke (Alpecin-Fenix) a 42”

MAGLIE

  • Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel - Alessandro De Marchi (Israel Start-Up Nation)

  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo Zanetti - Tim Merlier (Alpecin-Fenix)

  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum - Joseph Dombrowski (UAE Team Emirates)

  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Intimissimi Uomo - Attila Valter (Groupama - FDJ)

Il vincitore di tappa Joseph Dombrowski, subito dopo l'arrivo, ha dichiarato: "Una giornata dura, non ero sicuro la fuga potesse arrivare ma quando ho visto che avevamo 6-7 minuti di vantaggio sul gruppo ho iniziato a crederci. Negli ultimi km della salita mi sentivo bene, allora ho deciso di allungare ed è andata bene!".

La Maglia Rosa Alessandro De Marchi, subito dopo l'arrivo, ha dichiarato: "Ho iniziato a pensare di provare a prendere la Maglia Rosa due giorni fa ma non l'ho detto a nessuno. Oggi sapevo di dover attaccare al momento giusto e che non sarebbe stato facile. Un po' di fortuna ci ha aiutato e adesso eccoci qui, in Rosa. Sono senza parole. Questa Maglia è il sogno d'infanzia di ogni corridore."