1 Marzo Mar 2021 1105 one month ago

Elite Under 23 - Benedetti per distacco a Torre

Il successo costruito con una fuga a circa 50 chilometri dalla conclusione insieme al compagno Guzzo e a Carpene.

L'arrivo Di Benedetti (Foto Fruzzetti)

Torre di Fucecchio (FI) - Felicissimo avvio di stagione per i dilettanti toscani. Dopo il successo del fiorentino Tommaso Nencini nella Firenze-Empoli ed il terzo posto del suo compagno di squadra Tommaso Fiaschi nella Coppa San Geo in Lombardia, ecco il successo per distacco del valdarnese Gabriele Benedetti, uno degli atleti nazionali di maggiore talento e classe, che in questa stagione corre per la formazione veneta della Zalf Euromobil. Il successo di Benedetti, che domenica prossima sarà nella Nazionale sperimentale azzurra (professionisti e Under 23) diretta dai ct Davide Cassani e Marino Amadori nel Gp di Larciano, costruito con una fuga iniziata a poco meno di 50 Km dal traguardo assieme al compagno Guzzo ed al generoso Carpene. A venti dalla conclusione l’attacco di Benedetti, coperto nella sua azione da Guzzo. Nel finale gli inseguitori si facevano sotto ma il toscano resisteva cogliendo il successo. Un G.P. Torre sul circuito collinare della località fucecchiese “figlio” dell’emergenza anti Covid, con divieto di accesso per il pubblico in zona arrivo, riservata ai soli addetti ai servizi nel rispetto dei protocolli sanitari. Al via 133 corridori di 24 squadre. Domenica prossimo terza gara in Toscana in programma a Lucca organizzata dalla Pol. Tripetetolo di Lastra a Signa.

ORDINE DI ARRIVO: 1) Gabriele Benedetti (Zalf Euromobil Desirèe Fior) Km 100, in 2h24’29”, media Km 41,527; 2) Michele Corradini (Viris Vigevano) a 13”; 3) Andrea Colnaghi (Trevigiani Campana); 4) Luca Colnaghi (idem) a 15”; 5) Tommaso Fiaschi (Petroli Firenze Hopplà Don Camillo); 6) Bonaldo Kevin (Team Qhubeka); 7) Luca Coati (idem); 8) Andrea Biancalani (Gragnano Sporting Club); 9) Rodriguez Serrano Javi (Biesse Arvedi); 10) Alex Raimondi (Iseo Rime Carnovali). Iscritti 138, partiti 133, arrivati 64.

Antonio Mannori