17 Novembre Nov 2020 1240 12 days ago

Consiglio Federale - Ulteriori provvedimenti a sostegno dell'attività

Nella riunione del 16 novembre approvate le Norme giovanili 2021. Nasce il progetto per le Scuole di Ciclismo BICIMPARO.

Attività Giovanile 3 PISTA

ROMA - “Dall’ultimo incontro sono passati solo due giorni – ha esordito il presidente Renato Di Rocco nelle comunicazioni iniziali del Consiglio Federale del 16 novembre 2020 -, ma sono stati due giorni veramente molto intensi, sia in positivo che per le troppe turbolenze del week end: le preoccupazioni esistono e si percepiscono.”

Un Europeo eccezionale - “Dal lato agonistico è stato un fine settimana eccezionale, grazie agli splendidi risultati ottenuti dalle nostre nazionali ai Campionati Europei. Una trasferta veramente complessa, se consideriamo che tre elementi fondamentali come Ganna, Scartezzini e Bertazzo sono stati costretti a dare forfait. Con grande soddisfazione di tutti noi, i giovani non hanno fatto sentire la loro mancanza, anzi sono andati oltre ogni aspettativa, correndo davvero con grande personalità e ottenendo ottimi risultati su un palcoscenico di un livello altissimo. Complimenti a tutti, soprattutto alle società che ci sostengono e continuano a lavorare per far crescere i loro ed i nostri atleti.

Dobbiamo essere felici di chiudere la stagione internazionale con un Europeo in grado di consegnarci 14 medaglie, un terzo posto nel medagliere, primo per il numero di medaglie. Sempre ai vertici il settore femminile. La grande assente è stata Letizia Paternoster, che sta recuperando (e speriamo sia al meglio per le Olimpiadi), ma atlete come Elisa Balsamo, Silvia Zanardi, Vittoria Guazzini, Martina Fidanza, Rachele Barbieri, Chiara Consonni, Silvia Valsecchi e Miriam Vece, sanno bene come comportarsi, e lo hanno fatto vedere in Bulgaria, dove hanno dimostrato grande personalità e ci hanno fatto divertire.

Grazie ai risultati delle Nazionali sia Suzuki che Acqua Uliveto vogliono sviluppare campagne promozionali con gli atleti. Gestiremo la situazione per l’interesse degli atleti e dei Team ma ci fa piacere che i risultati vengano considerati in termini di promozione dei marchi delle aziende che si sostengono.”

“La gara di Ciclocross di Bologna dell’ultimo fine settimana – ha continuato il presidente Di Rocco - ha attirato grande attenzione per il vincolo del numero di iscritti, dettato dalle prescrizioni comunali: ringrazio Paolo Garniga che con saggezza e buon senso ha cercato di regolare la situazione, in armonia con la società organizzatrice. Si è anche evidenziata la problematica legata all’atleta Gioele Bertolini: non aveva la liberatoria e ha corso con la maglia del Centro Sportivo Esercito. All’indomani della gara la situazione è stata regolata per la tranquillità dell’atleta e per mantenere rispettosi rapporti con i gruppi militari."

Attività ciclistica nelle zone arancioni - Un passaggio il presidente lo dedica alle richieste di far allenare anche le categorie giovanili nelle zone arancioni: “Siamo una delle poche discipline che ancora riesce a far gareggiare le categorie esordienti/allievi ma la situazione generale del paese consiglia prudenza e noi abbiamo sempre fatto del senso di responsabilità la nostra cifra comportamentale.”.

Centro Studi – Successo per i corsi dedicati agli Atleti e la Formazione a distanza per tutte le componenti - Il Vicepresidente vicario Daniela Isetti ha fatto il punto sulle attività del Centro Studi: “Il nostro progetto di formazione a distanza prosegue il suo percorso con estremo successo. I feedback positivi non mancano. Gli atleti e le atlete che stanno partecipando continuano a ringraziarci, testimoniando che abbiamo fatto un ottimo lavoro e che sono molto contenti delle proposte. Alcuni di loro stanno già pensando di aprire una scuola di ciclismo. Il livello di erogazione didattico della nostra formazione si è sempre mantenuto molto alto. Una decisione vincente, che ci ha permesso di creare un filo diretto con tutte le componenti, sviluppando rapporti fruttuosi con i nostri atleti, i direttori delle Scuole di Ciclismo, e tutti quelli che stanno affrontando i vari corsi di formazione. Il merito va ai nostri docenti, i nostri istruttori e tutto il gruppo di lavoro. Le possibilità di crescita per i partecipanti sono reali: basta ricordare l'aggiornamento per i direttori di riunione su pista dove Fabio Perego e Claudio Santi hanno portato la loro esperienza e dove i tecnici Marco Villa e Dino Salvoldi si sono collegati per un saluto.

Sono stati inoltre attivati dei webinar specifici, attraverso i quali siamo riusciti a mettere insieme delle realtà lontanissime tra loro, come ad esempio è successo sabato scorso tra la Scuola ciclistica di Pozzallo Nonsolobike (in cui due donne gestiscono più di 100 bambini) e diverse realtà del nord, cosa possibile solo grazie a questi strumenti."

Assemblee Territoriali - Il Consiglio è quindi passato ai punti all’ordine del giorno. Lo svolgimento delle Assemblee provinciali e regionali, in questo momento di pandemia, è un argomento a cuore della Federazione che sta ragionando su quali possono essere i provvedimenti più idonei per svolgerle in sicurezza, garantendo al contempo il rispetto dei dettami statutari.

Il Consiglio federale ha preso atto della richiesta, pervenuta da diversi comitati provinciali della Toscana e dal Comitato Regionale Liguria, di posticipare la data di svolgimento delle rispettive assemblee, stante l’attuale situazione epidemiologica.

Una risposta alle preoccupazioni del territorio potrebbe arrivare dalla possibilità di svolgere la presentazione delle candidature in remoto e le votazioni in presenza attraverso l’istituzione di un seggio elettorale. A distanza di pochi giorni dal precedente Consiglio, il gruppo di lavoro ha presentato un documento che illustra tale opportunità, attingendo dalle disposizioni generali in materia.

Un protocollo che ha ottenuto l’approvazione di massima del Consiglio che ha però rimandato la fattibilità di poterlo applicare agli organi competenti, in particolare la Corte federale e l’ufficio legale del CONI, oltre al Ministero dello sport.

Ulteriori provvedimenti a sostegno all’attività - Venerdì scorso erano stati deliberati i nuovi importi di Premi e Tasse gara 2021, ratificati oggi con un ulteriore aiuto alle società organizzatrici, ovvero l’abbassamento del deposito cauzionale. Nel 2021 è stato fissato a 200 euro per le gare nazionali e 500 per quelle internazionali. Si ricorda che per tale versamento le società possono utilizzare la disponibilità sul loro conto derivante dai contributi 2020 per l’attività, riconosciuti dalla Federazione nell’ambito delle disposizioni per il contrasto alla crisi.

E’ stata deliberata la distribuzione dei tubolari e dei contributi ai centri territoriali della pista, che per la prossima stagione godranno di un aumento medio di circa il 10%.

Attività Giovanile – Nasce il progetto BICIMPARO - A fine settembre si è chiusa l’iniziativa 2 Milioni di Chilometri, realizzata da Bikevo che ha riscosso un grande successo sia in termini di chilometri pedalati che di donazioni raccolte, la metà delle quali andranno al movimento giovanile della Federazione Ciclistica Italiana e l’altra metà alla Dynamo Camp. E’ stato illustrato il progetto BICIMPARO, per la promozione del ciclismo a livello giovanile ideato dalla FCI per l’accesso ai fondi ricavati da tale iniziativa.

Il progetto prevede la realizzazione di manifestazioni dedicate alle 144 Scuole di Ciclismo attualmente operanti in Italia. Sarà previsto anche il coinvolgimento dei non tesserati. “Abbiamo avuto diversi incontri con Bikevo e Dyamo Camp (partner della FCI nel progetto, ndr) – ha ricordato Maurizio Ciucci, consigliere federale di riferimento per le attività giovanili -, che si sono dimostrati soddisfatti per l’esito dell’iniziativa” che dovrebbe essere ripetuta già il prossimo anno.

Per la stesura del programma delle manifestazioni è stato istituito il gruppo di lavoro composto da Silvia Epis (Direttore Tecnico Nazionale Giovanile), Angelo Rocchetti (Commissario Tecnico del Trial), Giuseppe Marzano (fondatore della Scuola di Ciclismo Franco Ballerini di Bari), Roberto Fontini (componente della Scuola di Ciclismo Cavriglia Bellosguardo di Arezzo), Andrea Toni (rappresentante della regione con il maggior numero di Scuole di Ciclismo) e Vittorino Gasparetto (rappresentante della regione Veneto). Il gruppo di lavoro verrà coordinato dal Vice Presidente Vicario Daniela Isetti e dal Consigliere Federale Maurizio Ciucci.

Al fine di rendere più facile l’avvicinamento al ciclismo dei più giovani, è stata istituita la categoria Minibiker per i bambini di età inferiore ai 7 anni. Tale categoria si differenzia da quella di Promozione Giovanile solo ed esclusivamente per la mancata necessità di certificazione medica, come previsto dalle attuali regole di tutela della salute.

Approvate le Norme giovanili 2021, invariate rispetto al 2020.

Attività Amatoriale - Il Consiglio infine ha autorizzato il consigliere Gianantonio Crisafulli referente del Settore Amatoriale unitamente al Segretario Generale per iniziare a lavorare per il rinnovo, per il 2021, delle Convenzioni con gli Enti di Promozione.