28 Settembre Set 2020 2040 22 days ago

Elite e U23 - Tagliani in volata nella Coppa Burci

Dopo una volata perfetta che ha visto il suo compagno di squadra Gandin finire secondo. I due titoli toscani a Marcellusi (Under 23) e Pietrini (Elite).

Arrivo Coppa Burci 2020

POGGIO A CAIANO - Uno dei migliori velocisti tra i dilettanti, Filippo Tagliani della Zalf Euromobil Desirèe Fior ha fatto sua la 76^ Coppa Giulio Burci svoltasi a Poggio a Caiano ed organizzata dalla C.F.F. Seanese, dopo una volata perfetta che ha visto il suo compagno di squadra Gandin finire secondo. La corsa pratese era valevole anche come 90° Campionato Toscano per élite e under 23, ed i due titoli sono stati conseguiti da Martin Marcellusi, under 23 della Mastromarco Sensi Nibali, e da Luigi Pietrini, elite del Team Malmantile La Seggiola giunti rispettivamente al terzo e sesto posto nello sprint che ha visto protagonisti una ventina di corridori. Questa gara è stato l’epilogo della lunga giornata del pedale nella località Medicea che si era aperta con la pedalata dedicata a Giovanni Iannelli, presenti i genitori, i familiari e parenti, oltre agli amici. A seguire si è svolta la competizione per esordienti sempre intitolata al giovane atleta pratese morto quasi un anno fa a seguito della caduta in volata durante la gara di Molino dei Torti in Provincia di Alessandria. Infine la classica per dilettanti con ben 195 corridori al via di 33 società.

Dopo i sei giri pianeggianti lungo le strade pratesi, previsti nella prima parte della gara, la competizione prevedeva cinque giri del “Circuito Mediceo” con la salita da Seano a Carmignano. Al 18° chilometro la fuga del cubano Sosa Del Sol e di Laino durata 70 Km (Sosa Del Sol è rimasto alla fine da solo continuando per altri 10 Km). Negli ultimi due giri il gruppo ha iniziato a sgretolarsi con 13 attaccanti che hanno dato vita a un tentativo risultato decisivo. Nel finale il drappello di testa si infoltiva con il rientro di altri 10 corridori e nel finale tra i più bravi era proprio Marcellusi che transitava per primo al gran premio della montagna di Carmignano. Il suo attacco non aveva successo, ed in volata il più forte si dimostrava come volevano le previsioni Tagliani, ben pilotato dal compagno di squadra Quartucci, ma era gioia anche per i due atleti neo campioni regionali, Marcellusi e Pietrini, tra i più brillanti in corsa. La maglia bianca messa in palio in ricordo di Giovanni Iannelli, per il miglior giovane all’arrivo, è andata al pisano di Santa Maria a Monte Alessio Nieri, portacolori della Mastromarco Sensi Nibali.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Filippo Tagliani (Zalf Euromobil) Km 144,8, in 3h12’24”, media Km 45,156; 2)Stefano Gandin (id.); 3)Martin Marcellusi (Mastromarco Sensi Nibali); 4)Michele Corradini (Viris); 5)Francesco Edoardo Faresin (Casillo Petroli Firenze); 6)Pietrini; 7)Magli; 8)El Gouzi; 9)Brown; 10)Quartucci.

Antonio Mannori