15 Luglio Lug 2020 1340 19 days ago

Cross europeo a Silvelle, un evento che si farà ricordare

Dopo un'esperienza organizzativa esaltante che ha coinvolto migliaia di appassionati con 2,7 milioni di ore complessive visualizzate in TV, l'ASD Silvellese chiude in bellezza con un gesto di solidarietà

VDP2

Un fiume di gente assiepata ai lati del percorso, in trepidante attesa degli assi del ciclopratismo mondiale: è questa l'immagine più indimenticabile del grande successo riscosso dai Campionati Europei di ciclocross 2019, disputato il 9 e 10 novembre a Silvelle di Trebaseleghe (PD), sotto il coordinamento della ASD Silvellese, che nelle scorse settimane ha chiuso definitivamente l'operazione legata alla massima rassegna continentale.

Il bilancio finale del comitato organizzatore è estremamente lusinghiero, a conferma della bontà del lavoro svolto nel triennio di preparazione. Migliaia di tifosi provenienti da tutta Europahanno circondato il campo gara, mentre i dati sull'audience televisiva resi noti da Eurovisionsono la prova dell'importante successo mediatico della manifestazione.

Sono state oltre 2,7 milioni le ore complessive di visualizzazione, distribuite in tutta Europa da RAI (Italia), VRT (Belgio), TV2 (Danimarca) e NOS (Paesi Bassi), di cui 2,4 milioni in diretta. In Italia, il Campionato Europeo di ciclocross non aveva mai riscosso un interesse così elevato. Sono state oltre 496 mila le ore complessive di visualizzazione sul canale Rai Sport + HD, un risultato dettato dal poderoso lavoro di promozione dell'evento e da un interesse crescente verso questa disciplina da parte degli appassionati di ciclismo in Italia.

Un dato molto incoraggiante riguarda anche il Belgio di lingua fiamminga, dove il ciclocross è considerato sport nazionale. Rispetto alle precedenti rassegne continentali, il dato delle ore complessive di visualizzazione è aumentato assestandosi sulla cifra di 1,5 milioni, anche a fronte di una crescita della copertura televisiva (oltre 3 ore complessive).

Nel frattempo, il comitato organizzatore ha simbolicamente concluso l'esperienza dei Campionati Europei con un gesto di solidarietà a favore del piccolo Ray, un bambino di 4 anni affetto da neurofibromatosi, una grave patologia che colpisce le cellule nervose. La ASD Silvellese ha scelto di portare il proprio contributo disponendo una donazione che possa aiutare il piccolo Ray a superare il problema e riuscire a camminare.