21 Febbraio Feb 2020 1232 one month ago

#Rispettiamocinstrada - Crescono le adesioni per il 23 febbraio

Domenica appuntamento a Roma, ore 11, per un evento che che nasce per riportare etica, civiltà, inclusione tra tutti gli utenti della strada. Hanno dato il loro appoggio tra gli altri anche Viviani, Trentin, Aru, Nizzolo, Visconti, Cataldo

Rispettiamocinstrada

Roma, 21 febbraio 2020 - Associazioni di ciclisti, motociclisti, pedoni, automobilisti, Familiari vittime della strada, cittadini uniti per una manifestazione che ha il fine di sensibilizzare in tutti i fruitori delle strade il rispetto reciproco, la cui diffusione potrà modificare i comportamenti che generano degrado etico, inammissibile disinteresse e tante inutili, evitabili, tragiche morti. Crescono le adesioni per #Rispettiamocinstrada, l'evento che si terrà domenica 23 febbraio, dalle ore 11, che nasce per riportare etica, civiltà, inclusione tra le persone che quotidianamente si spostano con mezzi o a piedi, per migliorare la qualità della vita di tutti e delle generazioni future. La manifestazione si svolge con il sostegno della Federazione Ciclistica Italiana, CONI, A.C.C.P.I., ACI - Automobile Club d’Italia, Ambasciata Olandese, CSAIN, CSI, ACSI, Osservatorio Bikeconomy e tanti Ciclisti professionisti come Viviani, Trentin, Aru, Nizzolo, Visconti, Cataldo, Francesca Selva e il Ds Donati. Hanno assicurato la propria presenza, domenica, il CT della Nazionale Davide Cassani e il medagliato paraolimpico Giorgio Farroni.

Per la prima volta, i soggetti coinvolti sfileranno dal Colosseo passando per i Fori Imperiali per dimostrare che solo l’unione di ogni componente della vita civile, pacifica ed aperta, può conseguire risultati positivi e costruttivi, senza colore o appartenenza.

Le città, diventate invivibili ed incivili, vanno ridisegnate in chiave sostenibile per diventare centri di sana aggregazione, in grado di garantire sicurezza, innovazione, futuro e crescita per i giovani grazie ad una rinnovata educazione civica animata dal rispetto reciproco, per raggiungere l’obiettivo di fermare le morti sulle strade, le contrapposizioni tra i diversi utenti della strada e soprattutto per ridisegnare le città ed i territori, attingendo alle migliori pratiche ed ai modelli di eccellenza.

La manifestazione fa seguito ad una richiesta di incontro formale fatta dagli organizzatori al Presidente Mattarella e al Presidente Conte.

Attraverso i canali social #RISPETTIAMOCINSTRADA si potrà seguire l’evento e le future iniziative.

Per ogni info: Rispettiamocinstrada Facebook