21 Gennaio Gen 2020 1025 28 days ago

“Pedala, pedala in sicurezza”: a Gemonio e Cittiglio i primi due appuntamenti

Apprezzamenti alla Cycling Sport Promotion dal governatore Attilio Fontana e dall’assessore regionale Martina Cambiaghi - Il 22 febbraio a Cocquio Trevisago la presentazione del trofeo Binda e del trofeo Da Moreno

Cittiglio

Cittiglio (VA) (21/ 01/2020) - Saranno le scuole di Gemonio e Cittiglio ad ospitare i primi due appuntamenti 2020 del progetto scolastico “Pedala, pedala in sicurezza…” promosso dalla Cycling Sport Promotion e da anni parte integrante della formazione dei bambini delle scuole primarie e secondarie di alcuni dei comuni attraversati dal trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio e dal trofeo Da Moreno – Piccolo Trofeo Binda, in programma domenica 22 marzo.

Lo ha annunciato Mario Minervino, presidente della Cycling Sport Promotion che ha indicato anche le date: “Il 12 febbraio saremo nella scuole di Gemonio e il 13 febbraio nelle scuole di Cittiglio per spiegare, insieme agli insegnanti, alla Polizia Stradale e Polizia Locale, come si deve pedalare per strada. Il ciclismo è uno sport meraviglioso che si svolge all’aperto, lungo le strade e i bambini devono sapere come destreggiarsi e pedalare in sicurezza”.

Gli annunci del presidente Minervino si sono poi estesi alla presentazione ufficiale dei due eventi di marzo: “La presentazione ufficiale del trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio donne elite e del trofeo Da Moreno – Piccolo Trofeo Binda donne junior avrà luogo al teatro SOMS, alle ore 19.30 di sabato 22 febbraio. Vi aspettiamo tutti a Cocquio Trevisago, che ospiterà anche la partenza delle due gare”.

Frattanto si moltiplicano i messaggi di stima e apprezzamento per l’attività organizzativa della CSP: “Il Trofeo Alfredo Binda comprende un tratto nello scenario suggestivo della Valcuvia coi suoi centri abitati tra boschi di faggi e castagni – ha scritto il Governatore Attilio Fontana - si conferma un’occasione di assoluta attrattività per la nostra amata Regione. La provincia di Varese dà ancora una volta prova di saper catalizzare eventi sportivi di rilievo, vera e propria “terra di campioni su due ruote”. La gara è una manifestazione storica e unica nel panorama italiano e internazionale, rende giusto merito alla formidabile crescita del ciclismo femminile e - sono certo - saprà regalare al pubblico un emozionante spettacolo. Un ringraziamento alla Cycling Sport Promotion A.S.D. per l’impegno profuso a sostegno dell’evento ma anche per le numerose iniziative di aggregazione sociale a vantaggio del movimento ciclistico lombardo e dei nostri cittadini. Regione Lombardia sostiene le iniziative che promuovono lo sport come veicolo di valori sani e corretti stili di vita, valorizzando – al contempo – la Lombardia e la sua visibilità internazionale”

“Il trofeo Alfredo Binda, il classico del ciclismo internazionale, è uno di quegli eventi che nascono dal territorio e, scrivendo la storia edizione dopo edizione, approdano infine ai palcoscenici che gli competono – ha scritto l’assessore allo Sport e Giovani di Regione Lombardia Martina Cambiaghi - Una corsa internazionale femminile in Lombardia permette al nostro movimento sportivo di mostrare al mondo intero quanto di buono è stato fatto in questi anni e come la macchina organizzativa sia sempre all’altezza. Da Assessore sono particolarmente orgogliosa che l’occasione sia stata inoltre estesa a tutto il territorio con eventi che saranno momenti di aggregazione e di avvicinamento alla pratica sportiva su due ruote. Questo dimostra come lo Sport sia al centro della vita di ognuno di noi: serve a prevenire e curare le malattie croniche; a sviluppare una visione sociale e a far parte della società; ad abbattere il problema della mobilità e dell’inquinamento. Lo Sport coniuga e declina la nostra vita, sta al singolo decidere il come, alle istituzioni il compito di agevolare la decisione”.