17 Dicembre Dic 2019 1028 6 months ago

Commissari Italiani: il bilancio di un 2019 straordinario

Cresce il livello e la qualità dei Commissari di Gara della Federazione Ciclistica Italiana: quest'anno ben 3 nuovi Commissari internazionali e 16 giudici hanno acquisito qualifiche di Commissario Nazionale Elite UCI.

Renato Antonio

Cresce il livello e la qualità dei Commissari di Gara della Federazione Ciclistica Italiana. Nel 2019 sono stati raggiunti traguardi quantitativi e qualitativi di assoluto livello, racchiusi in questi numeri:

- 3 nuovi Commissari internazionali: Chiara Compagnin (Pista), Francesca Dellacasa (BMX) e Michela Vidori (MTB);

- 16 giudici hanno acquisito 18 qualifiche di Commissario Nazionale Elite UCI (11 per la disciplina “strada” e 7 per la “pista”) ai corsi di formazione UCI che si sono tenuti lo scorso aprile a Riccione;

- Alla “Formation magnétométrie Commissaires” organizzato dall’UCI il 16 febbraio 2019 a Ginevra sono stati formati 7 nuovi “commissari tecnici” per i controlli “antifrode tecnologica”: Daniele Balzi, Matteo Brusatin, Chiara Compagnin, Elisa Dabbene, Chiara Lovat, Valeria Laguzzi e Gabriele Rigoletti

- Al National BMX Freestyle Park Judge Training Seminar dell’UCI tenutosi il 16 e 17 marzo 19 a Barcellona hanno partecipato Francesca Dellacasa e Diego Tosti.

Antonio Pagliara, presidente della Commissione Nazionale Giudici di Gara: “Il 2019 è stato un anno intenso e ricco di successi per i nostri giudici di gara. Da qualche anno la CNGG ha messo in campo, in collaborazione con il Settore Studi, un sistema formativo che prevede un percorso di avvicinamento ai corsi UCI basato su preselezioni e su una specifica azione tutoriale svolta con continuità sin dal 2015. Questa attività è risultata vincente; sicuramente anche per il futuro proseguiremo su questa linea.

I risultati sin qui ottenuti sono frutto di un progetto che fu fortemente condiviso e sostenuto con continuità dai Consigli Federali che si sono succeduti e in particolar modo supportati con entusiasmo e grande competenza dal nostro Presidente. Mi piace sottolineare, inoltre, che dei 33 giudici che dal 2014 ad oggi hanno ottenuto 57 diverse qualifiche UCI, 19 sono donne (57,57%!). dati e numeri che ci riempiono di orgoglio e che premiano la CNGG per il lavoro svolto in favore della categoria e, più in generale, per la nostra famiglia federale.”

Il processo di crescita del settore è evidenziato, come ricordato dallo stesso Pagliara, anche dalla serie storica. Negli ultimi cinque anni sono stati formati 7 nuovi Commissari internazionali (4 donne e 3 uomini), numero che può incrementarsi notevolmente nel 2020. Infatti, dopo il successo ottenuto al termine dei corsi di formazione per commissari internazionali dell’UCI, sono in attesa di sostenere le prove pratiche altri 5 giudici: Daniele Balzi, Federica Guarniero, Giulia Laghi e Diego Tosti (per il Ciclocross) e Elisa Dabbene (per la Pista), per un potenziale totale a 12 nuovi Commissari internazionali in 6 anni (media di 2 per anno, con assoluta presenza maggioritaria femminile)

Incremento ancora maggiore per quanto riguarda la figura del Commissario Nazionale Elite UCI. Dal dicembre 2015 ad aprile 2019 (in soli 3 anni e 4 mesi) sono state 41 le qualifiche conseguite dai giudici italiani: 23 per la strada, 9 per la pista, 8 per il MTB e 1 per il BMX.

Tutte queste figure portano a un totale complessivo di 57 Commissari formati, con previsione di arrivare a 62 entro la fine del 2020.

Il valore di un arbitro o giudice di gara in un sistema sportivo è incalcolabile – ha ricordato il presidente Di Rocco -. La crescita del settore dei Commissari di Gara è la migliore rappresentazione di una Federazione in movimento, al passo con le esigenze moderne. Il caso emblematico riguarda il Freestyle, disciplina che si fonda sui punteggi assegnati dai Giudici. Senza Commissari in grado di valutare adeguatamente una run è veramente difficile pensare di far crescere gli atleti ai massimi livelli. Proprio in questa disciplina, con i due nuovi giudici formati recentemente, stiamo pian piano colmando una lacuna.

In generale sono veramente soddisfatto del livello e della qualità raggiunta dai nostri giudici di gara; della presenza di un gran numero di donne e dell’abbassamento dell’età media complessiva. Ringrazio per questo il Settore Studi e tutta la Commissione Nazionale Giudici di Gara per l’impegno profuso e per i risultati raggiunti."

TABELLA RIASSUNTIVA (Dal 2015 ad oggi)

Commissari Internazionali: 7
Commissari Nazionali Elite: 41
Commissari tecnici (tablet): 7
Giudici BMX Freestyle: 2

Nella foto in alto: il Presidente Di Rocco insieme al Presidente della CNGG Pagliara.

Sotto, da sinistra: Daniele Balzi, Commissario nazionale elite UCI Strada e MTB in attesa di sostenere la prova pratica per l'ottenimento della qualifica di Commissario Internazionale Cyclo-cross), Federica Guarniero, Commissario Internazionale MTB in attesa di sostenere la prova pratica per l'ottenimento della qualifica di Commissario Internazionale Cyclo-cross e anche commissario nazionale elite UCI strada e pista, Chiara Compagnin, neo Commissario internazionale pista e commissario nazionale elite strada, Giulia Laghi, Commissario nazionale elite UCI MTB in attesa di sostenere la prova pratica per l'ottenimento della qualifica di Commissario Internazionale Cyclo-cross, e Diego Tosti, Commissario internazionale MTB in attesa di sostenere la prova pratica per l'ottenimento della qualifica di Commissario Internazionale Cyclo-cross.