16 Dicembre Dic 2019 0851 7 months ago

Festa e riconoscimenti per gli spezzini del pedale

Erano presenti il vice presidente regionale ligure Alessio Baudone, il presidente provinciale Maurizio Taddei, quello del Collegio Revisori dei Conti della Federciclismo Simone Mannelli, e per la Struttura Tecnica Gardini

Spezino

LA SPEZIA - In collaborazione con il Comitato Provinciale di Massa Carrara, anche quello di La Spezia della Federciclismo, ha tenuto per il terzo anno consecutivo, l’annuale festa di fine stagione nell’Auditorium della Parrocchia SS Annunziata a Marina di Carrara. Erano presenti il vice presidente regionale ligure Alessio Baudone, il presidente provinciale Maurizio Taddei, quello del Collegio Revisori dei Conti della Federciclismo Simone Mannelli, e per la Struttura Tecnica Gardini. Tra i premiati anche l’ex campione spezzino di Bolano, Massimo Podenzana che ha ricevuto il Trofeo Marte Ambrosi. Podenzana attuale direttore sportivo, ha parlato di quanto il ciclismo sia cambiato rispetto ai tempi in cui gareggiava (è stato per due volte Campione Italiano oltre a indossare la maglia rosa al Giro d’Italia) esortando i giovani a svolgerlo con passione e impegno, perché lo sport del pedale richiede sacrifici. Il presidente provinciale Taddei nel ringraziare istituzioni e addetti ai lavori per la collaborazione garantita, ha parlato di stagione positiva per il ciclismo spezzino, con il ritorno sulla scena del Pedale Sarzanese e del G.S. Termo, oltre alla nascita della Fenice Asd, sottolineando il lavoro dei nuovi dirigenti della Casano SSDRL che hanno avuto un premio speciale, nell’organizzare il Giro della Lunigiana.

E veniamo ai premiati con in primis la Tarros Junior Cycling Team (premiato il suo presidente Massimo Rizzo con il Trofeo Dino Baldassini) ed alla quale sono andati anche i Trofei Graziano Battistini e Cesare Mannelli, per l’attività giovanile. Per Andrea Garibbo la targa quale vincitore del titolo italiano Cross Country, mentre il Trofeo Mario Gallottini al merito sportivo è stato ritirato da Gianluca Buriani per l’impegno in tema di sicurezza e organizzazione di gare. Tanti applausi per due giovani di belle speranze del ciclismo a spezzino. Miglior allievo della stagione 2019, Piergiorgio Cozzani che ha ricevuto il Trofeo Alessandro Basso, mentre per i risultati conseguiti negli esordienti del primo anno, è stato il tredicenne Federico Cozzani a ricevere il premio speciale.

ANTONIO MANNORI