4 Dicembre Dic 2019 0859 3 days ago

Le Glorie del Ciclismo Triveneto festeggiano i 45 anni

Festa grande domenica scorsa a "La casa dei Gelsi" di Cusinati di Rosà (Vicenza) in occasione della 45^ edizione del Ritrovo dell'Associazione Glorie del Ciclismo Triveneto

GLORIE 2

Cusinati di Rosà (Vicenza) - Festa grande domenica scorsa a "La casa dei Gelsi" di Cusinati di Rosà (Vicenza) in occasione della 45^ edizione del Ritrovo dell'Associazione Glorie del Ciclismo Triveneto presieduta dal mitico Mario Beccia. E' stata una cerimonia molto bella caratterizzata da una massiccia partecipazione che ha consentito a tanti campioni del passato, del presente e del futuro di concludere un anno intenso e ricco di soddisfazioni e anche di rievocare alcune della pagine più belle scritte dal ciclismo italiano. Alla festa, nonostante la concomitanza di altre simili iniziative, sono intervenuti tanti campioni e tra loro Alessandra Cappellotto, Mara Mosole, Silvio Martinello, Moreno Argentin, Filippo Pozzato, Gilberto Simoni, Giovanni Battaglin e Massimo Ghirotto. Prima di dare il via alla cerimonia delle premiazioni Beccia ha tracciato il bilancio dell'annata e che ha visto impegnato in prima fila il sodalizio in attività promozionali e a carattere benefico-sociali nei grandi appuntamenti.

Il presidente delle Glorie del Ciclismo Triveneto ha ricordato le origini del ritrovo nato nel 1974 grazie all'impegno dei di Giovanni Pinarello e Angelo Coletto che hanno poi passato il testimone ad Aurelio Cestari, Renato Giusti e a Mario Beccia che ne assunsero il compito di portare avanti l'Associazione che raggruppa ex corridori del Veneto, del Friuli-Venezia Giulia e del Trentino-Alto Adige e che diedero vita, grazie ad Italo Bevilacqua, alla nuova iniziativa di festeggiare anche i giovani emergenti. L'edizione 2019 del Ritrovo delle Glorie del Ciclismo Triveneto è stata anche l'opportunità per premiare e festeggiare i campioni emergenti del ciclismo nazionale. L'iniziativa, infatti, è denominata anche "I Corridori di ieri premiano le promesse di oggi".

Per l'occasione, realizzata con la collaborazione di un pool di aziende amiche - come l'Impresa Sansiro Milano, l'Azienda Vinicola Flavio Vanzella di Susegana (Treviso), la Segheria Piave S.R.L. di Crocetta del Motello, la FDB, la Maglieria Antonella, la Sara Sport Line, la GSG di Riese Pio X (Treviso), il Centro Sportivo Lago le Bandie e l'Hotel Garden Beach di Cagliari - è stato consegnato il "Premio Fedeltà" al veneziano Udillo Badoer, scopritore di talenti e direttore sportivo negli anni Sessanta della mitica compagine professionistica Vittadello delle quali hanno fatto parte grandi atleti come Michele Dancelli, Aldo Moser, Grazian Battistini, Vito Taccone, Severino Andreoli e Federico Baldan. Riconoscimento che è stato consegnato, con la stessa motivazione, anche al triestino Giovanni Poropat, collaboratore dei mitici Giordano Cottur e Guido De Santi e da sempre al fianco delle Glorie del Ciclismo Triveneto.

Ad essere premiati sono stati gli allievi Samuele Bonetto (Termopiave Valcavasia) e Angelica Battisti (Veloce Club Borgo), lo junior Simone Raccani (Borgo Molino Rinascita Ormelle) e quindi il Gruppo Sportivo Mendelspeck Bolzano diretto da Renato Pirrone, papà dell'azzurra Elena. La manifestazione è stata allietata dalle note del tenore Mario Malagnini e del soprano Katja Lytting.

A conclusione della riuscita manifestazione Mario Beccia ha ringraziato gli ospiti e ha dato appuntamento all'edizione del 2020 che festeggerà il 46° anno di vita.

Il Gruppo Operativo dell'Associazione Glorie Ciclismo Triveneto, come è noto, è composto da Mario Beccia (Referente); Simone Fraccaro, Italo Bevilacqua, Alessandra Cappellotto, Aldo Beraldo, Aurelio Cestari, Renato Giusti, Flavio Miozzo, Luciano Dalla Bona, Mara Mosole, Adriano Filippi, Carlo Brisotto, Romano Tumellero, Aldo Moser e Dino Borgobello (Componenti).

Francesco Coppola