17 Agosto Ago 2019 2317 one month ago

MONDIALI PISTA JUNIORES: Collinelli e Alessio nella Top Ten dell’inseguimento

La penultima giornata di gare ai Mondiali pista di categoria in corso di svolgimento a Francoforte regala buoni piazzamenti azzurri

Collinelli Alessio

Francoforte (GER) /17/08) - E’ stato assegnato il titolo nell’inseguimento individuale donne conquistato nella sfida finale dalla neozelandese Ally Wollaston in 2’18”900.

A difendere la Maglia Azzurra in questa specialità sono state le atlete Sofia Collinelli e Camilla Alessio, entrambe componenti fondamentali del quartetto d’oro che si sono fatte protagoniste di un crono di qualifica che le ha piazzate poi nella Top Ten Mondiale.

Sofia registra un 2’23”351, sesto tempo nelle qualifiche che però non le permette l’accesso alla finale per il bronzo. Un crono davvero buono per l’azzurra anche se il gap tra la russa Mariia Milaeva, quarto tempo in 2’23”337 che significa il pass per la finale del bronzo, e Sofia è di poco più di 1”.

L’altra azzurrina, Camilla Alessio con un crono di 2’25”441 conclude il suo mondiale decima, migliorando rispetto l’edizione 2018 dove aveva chiuso al 15° posto in 2’27”566.

Matilde Vitillo , un’altra componente preziosa del quartetto vincitore dell’iride in questa edizione, ha difeso la Maglia Azzurra nella Corsa a punti, specialità in cui detiene il titolo europeo. In una gara dura caratterizzata da continui attacchi, l’azzurrina non si è mai risparmiata: vince due sprint piazzandosi terza nel secondo ed in quello conclusivo.

Per lei la nona posizione sul finale con 14 punti. Un vero peccato perché l’azzurra al 4^ degli 8 sprint in programma guidava la classifica provvisori. Una fuga di un gruppetto di atlete dopo il 6^ sprint, che ha poi conquistato il giro occupando sul finale le prime otto posizioni in classifica, ha ribaltato la classifica. Oro alla giapponese Tsuyaka Uchino (41 p), argento alla russa Valeia Goloyeva (27 p.) e bronzo alla portochese Daniela Campos (25 p.)

Nella disciplina olimpica dell’Omnium uomini è Tomas Trainini, l’azzurrino già componente della Nazionale strada del CT De Candido, a misurarsi ad alti livelli. Per l’azzurro, originario di Brescia classe 2001, che su strada in questa stagione ha raccolto ben otto successi, è la prima esperienza di spessore in pista e misurarsi in una specialità olimpica come l’omnium è una sfida notevole. Ha chiuso l’omnium, dopo aver vinto uno sprint nella corsa a punti finale, in 16^ posizione con 24 p. dimostrando carattere e forte determinazione.

Questi i piazzamenti di Tomas nelle varie specialità: 16^ scratch; 16^ Tempo Race; 19^ Eliminazione; 17^ corsa a punti.

Il dominio è del neozelandese Laurence Pithie che ha guidato la provvisoria e si è imposto poi nella corsa a punti. Per lui l’oro con 114 punti sull’australiano Graeme Frisle, argento in 108 p. e sul coreano Youngkyun Park, bronzo in 98 p.

Domani, domenica 18 agosto, ultima giornata di gare, saranno assegnati gli ultimi titoli iridati.

Madison uomini e donne con queste coppie azzurre al via: Mattia Pinazzi e Alessio Bonelli e tra le donne Sofia Collinelli ed Eleonora Gasparrini, bronzo nella specialità ai recenti europei pista.

Keirin Donne con Lara Crestranello.

Km TT uomini con Matteo Bianchi, bronzo europeo nella specialità e Nicolò Galli.

MEDAGLIERE AZZURRO

ORO INSEGUIMENTO A SQUADRE - Camilla Alessio, Giorgia Catarzi, Sofia Collinelli, Eleonora Gasparrini e Matilde Vittilio

ARGENTO OMNIUM Eleonora Gasparrini