16 Agosto Ago 2019 2159 3 months ago

MONDIALI PISTA JUNIORES: Eleonora Gasparrini argento nell’omnium

L’azzurrina, già campionessa europea della specialità, conquista uno splendido secondo posto dietro la statunitense Jastrab - Piccolo 5° e Balestra 7° nell’inseguimento individuale

Gasparrinipodio1

Francoforte (GER) (16/08) - La terza giornata di gare dei campionati mondiali pista juniores di Francoforte regala all’Italia un’altra bellissima soddisfazione. Eleonora Gasparrini, reginetta d’Europa nella disciplina olimpica dell’omnium, sale sul podio mondiale nella stessa disciplina conquistando un argento di spessore. Per lei questa medaglia si somma al titolo iridata conquistato nel quartetto donne in questa rassegna mondiale. Una conferma della scuola Italiana in questa disciplina: prima di lei nelle ultime edizioni: Martina Alzini nel 2014 e 2015 (argento e bronzo), Elisa Balsamo nel 2016 (oro), Letizia Paternoster del 2017 (oro) e Vittoria Guazzini nel 2018 (oro).

Il torneo di Eleonora dell’Omnium

Prima del via della corsa a punti, ultima prova che conclude l’omnium donne, l’azzurrina Eleonora Gasparrini è in 3^ posizione nella generale con 106 p. seguita a soli 2 punti dalla polacca Nikola Wielowska.

Solo 8 punti separano l’azzurrina dalla testa della classifica guidata dalla statunitense Megan Jastrab con 114 p. Alle sue spalle la britannica Ella Barnwell con 110 p. La sfida si prospetta davvero interessante. E così è stato.

Eleonora ha vinto il terzo sprint ed è arrivata seconda al quarto, otto punti preziosi che le sono bastati per mettere il sigillo sull’argento. La statunitense Jastrab ha confermato la supremazia vincendo l’oro con 118 punti. Bronzo alla britannica Ella Barnwell (110 p.) Di seguito i risultati dell’azzurra nelle altre prove: 1^ Scratch; 6^ Tempo Race; 3^ Eliminazione.

Inseguimento individuale uomini – 5° Piccolo, 7° Balestra, giovani talenti crescono

Andrea Piccolo, campione europeo a crono nonché bronzo in linea, entra nella Top Five mondiale dell’inseguimento individuale. Con un crono di qualifica di 3’16”747, l’azzurrino conquista la Top Five iridata. A separarlo della sfida per il bronzo c’è solo poco più di 1”. Il britannico Zach Bridges ha infatti chiuso la sua qualifica in 3’15”315, quarto tempo valido per la finale bronzo contro il canadese Tristan Jussaume (terzo tempo in 3’14”555). Un vero peccato ma una performance di grande spessore che mette ancor più in luce il talento azzurro di Laives (Bolzano), classe 2001.

Nella Top Ten mondiale si piazza anche Lorenzo Balestra, un altro giovane talento già nell’organico del quartetto azzurro, che con una qualifica di 3’17”003 conquista la settima posizione.

Oro e argento ai tedeschi Tobias Buck-Gramcko ( 3’09”926), e Nicolas Heinrich in 3’11”648. Bronzo al canadese Bridges.

Edoardo Zambanini ha difeso la maglia azzurra nella corsa a punti uomini vinta dal russo Vlas Shichkin che ha distaccato di ben 11 punti il francese Kevin Vauquelin (51 p.), argento al traguardo e lo spagnolo Raul Garcia, bronzo. Più che dignitosa la prova dell’azzurrino che ha concluso in decima posizione (28 p.)

Oggi è iniziato il torneo Sprint Uomini con Matteo Bianchi che ha firmato una buona performance di qualifica segnando un 10.307, portandolo a chiudere in ottava posizione su 47 atleti al via e conquistando l’accesso ai sedicesimi. Il miglior crono di qualifica è del greco Kostantinos Livanos, fresco campione mondiale nel Keirin. Purtroppo nella sfida con il malese Sahrom Muhammand, Matteo conclude il suo torneo.

Ritroveremo l’azzurrino al nel Km TT che si disputerà nella giornata conclusiva, specialità in cui, ai recenti europei ha conquistato il bronzo.

Domani, sabato 17 agosto, saranno assegnati 5 titoli iridati con questi azzurri al via:

500 MT donne, nessuna azzurra al via; Corsa a punti donne con Matilde Vitillo; Inseguimento Individuale donne con Camilla Alessio e Sofia Collinelli; Omnium Uomini con Tomas Trainini. Si concluderà anche il torneo uomini Sprint.

MEDAGLIERE AZZURRO

ORO INSEGUIMENTO A SQUADRE - Camilla Alessio, Giorgia Catarzi, Sofia Collinelli, Eleonora Gasparrini e Matilde Vittilio

ARGENTO OMNIUM Eleonora Gasparrini