14 Luglio Lug 2019 2001 4 months ago

ELITE/U23: Marchesini fa suo il Giro del Montalbano

Il campione toscano della Pol. Tripetetolo supera in volata i bravi Corradini e Fiorelli

Montalbano Marchesini

Bacchereto (PO) (14/07) - Arrivo in salita a Bacchereto a conclusione del 64° Giro del Montalbano e vittoria al fotofinish per il campione toscano élite Riccardo Marchesini che si è imposto nei confronti dell’umbro Corradini e di Fiorelli, altri due principali favoriti della splendida gara allestita dal G.S. Bacchereto (Lenzi, Degl’Innocenti, Orlandi, Bellini ed i loro collaboratori) e dalla Seanese Corse con il presidente Marco Fuochi (foto ciclismoblog).

Un Marchesini in grandi condizioni di forma, che ha fatto esplodere l’entusiasmo nel clan della Pol. Tripetetolo di Lastra a Signa, pimpante, sempre in attacco e promotore della fuga decisiva. Nel finale mentre mollavano leggermente Mauti e l’ucraino Parashchak, Marchesini è stato raggiunto dai forti Corradini e Fiorelli, altri due brillanti protagonisti della stagione, ma in volata aveva la meglio seppur di poco.

Un podio di lusso per una classica nata nel 1954 che ha visto al via 105 corridori e che ha proposto altri protagonisti che meritano di essere citati, come Tortomasi, Pesci e Mauti, mentre Grendene, Molini e Carollo, sono stati autori di una lunga fuga ed i superstiti di un’azione annullata a 30 Km dall’arrivo.

Al termine del Giro del Montalbano che ha ricordato Leonardo da Vinci nel Cinquecentenario della morte del Genio (giovanissimo abitò a Bacchereto per diversi anni) con il 1° Orciolo Monna Lucia-Ser Zoso nonna di Leonardo, c’è stato il controllo antidoping per i quattro classificati. Ricordati infine Luigi Bellini e Moreno Grassi, due personaggi che al ciclismo hanno dato tantissimo.

Antonio Mannori

ORDINE DI ARRIVO: 1. Riccardo Marchesini (Pol. Tripetetolo) Km. 138 in 3h34’56”, media 38,527; 2. Michele Corradini (Team Fortebraccio); 3. Filippo Fiorelli (Gragnano Sporting Club Caselli); 4. Leonardo Tortomasi (Pol. Tripetetolo Pitti Shoes) a 8”; 5. Manuel Pesci (Team Malmantile La Seggiola); 6. Mauti; 7. Parashchak a 23”; 8. Ninci; 9. De Bonis; 10. Caresia a 24”.