12 Luglio Lug 2019 1646 7 days ago

Successo per la Notturna di Bevilacqua

La manifestazione, che ha visto la partecipazione di 286 atleti delle categorie giovanili, ha avuto tra gli ospiti d'onore i genitori del grande Elia Viviani, mamma Elena e papà Renato, festeggiatissimi anche per il successo ottenuto il giorno precedente dal loro figlio nella 4^ tappa del Tour.

Premiazioni Festa Dello Sport 2019

Bevilacqua (Verona) - Grande spettacolo ha offerto l'altra sera a Bevilacqua, in provincia di Verona, la Notturna organizzata in occasione della Festa dello Sport 2019 che da molti anni la città scaligera dedica al ciclismo giovanile. La manifestazione, che ha visto la partecipazione di 286 atleti delle categorie giovanili, ha avuto tra gli ospiti d'onore i genitori del grande Elia Viviani, mamma Elena e papà Renato, festeggiatissimi anche per il successo ottenuto il giorno precedente dal loro figlio nella 4^ tappa del Tour de France, a Nancy, realizzando un'impresa storica grazie ad una condotta di gara esemplare e una volata magistrale che hanno cancellato con un colpo di spugna le amarezze provate al Giro.

Come è noto Elia, che ha realizzato la sua prima vittoria alla Grande Boucle, si è formato proprio nelle giovanili della compagine veronese. La Notturna, che è stata caratterizzata da gare tipo pista della specialità a punti e ha assegnato i Gran Premi Aermec e Alè, si è svolta su un velocissimo circuito di 800 metri che è stato ripetuto più volte a seconda della categoria di appartenenza dei concorrenti. La manifestazione, che rappresenta uno tra gli appuntamenti classici dell'Estate di Bevilacqua, è stata organizzata dall'Associazione Sportiva Dilettantistica Gs Sport Service con la regia del mitico Agostino Contin. Quest'ultimo emozionato per la presenza della famiglia Viviani perché, ha detto, "sono ancora vive nella mia mente quelle stupende immagini della signora Gina, nonna di Elia, quando da giovanissimo e da esordiente lo portava a gareggiare mentre ora lui è diventato un grande campione".

Le sei gare in calendario sono state vinte, due a testa, da i portacolori del team trevigiano Postumia 73-Dino Liviero e da i vicentini del Velo Junior Nove e Sandrigo Bike Sport. Ad affermarsi tra gli Allievi, che sono stati impegnati sulla distanza di 20 km, è stato Giovanni Cuccarolo (Postumia 73 Dino Liviero); tra gli Esordienti del Secondo Anno, Leonardo Lunardon (Velo Junior Nove) e tra quelli del Primo Anno, Gioele Marazzato (Postumia 73 Dino Liviero). I corridori di queste ultime categoria si sono cimentati sulla distanza di 12 km. Tra i G6, G5 e G4 si sono affermati rispettivamente Andrea Cobalchini (Sandrigo Bike Sport), Riccardo Benozzato (id) e Tommaso Bonato (Velo Junior Nove). Prima tra le donne della fascia G5 è risultata la mantovana Maria Acuti (Mincio-Chiese).

Giovanni Cuccarolo, nato il 27 gennaio 2004, ha preceduto il vicentino Eros Simonetto (Velo Junior Nove) e il beniamino di casa Daniele Pandolfo (Hawaiki Roncà). Il portacolori del club trevigiano aveva ottenuto la prima affermazione dela stagione il 30 giugno scorso a Cavaso del Tomba (Treviso) nel 3° Memorial Gino Menegazzo. A lei da aggiungere un secondo e un secondo e un sesto posto. Nel 2018, da Esordiente del Secondo Anno, Cuccarolo aveva totalizzato 5 vittorie; 6 secondi; 3 terzi; 2 quarti e 1 quinto piazzamento.

Francesco Coppola

le foto sono dello Studio Fotografico Al Confine di Cristiano Ospizio