15 Giugno Giu 2019 1727 one month ago

Bmw Hero Südtirol Dolomites

Domani in quattromila al via, ma dal prossimo anno si triplica

Hero World

Selva Gardena (BZ) 14.06.2019 - Da domani si passa a due cifre: dall’edizione numero 9 dello scorso anno a quella del decennale di domani: a Selva Val Gardena e nelle valli intorno al gruppo del Sella tutto è pronto per accogliere i 4.019 biker di BMW HERO Südtirol Dolomites. È quanto emerso dalla conferenza stampa di oggi che lancia così il grande evento di domani: dopo la presentazione del programma della maratona HERO 2019 a cura di Genni Tschurtschenthaler, managing director della manifestazione, si è passati alla situazione dei tracciati di gara in alta quota che erano ancora innevati fino a qualche giorno fa.

QUANTA NEVE. «Le abbondanti nevicate della primavera hanno scaricato molto neve nei tratti in quota, e nelle parti a nord e in perenne ombra, abbiamo cercato di conservare il percorso originario scavando nella neve il tracciato di gara, solo in un tratto intorno al Passo Pordoi del percorso da 60 chilometri abbiamo ritenuto di effettuare una breve deviazione su strada, ovviamente per ragioni di sicurezza sia dei partecipanti che dello staff – ha commentato Peter Runggaldier, direttore di gara di HERO sin dalla sua prima edizione nel 2010 – tuttavia possiamo dire che la modifica apportata nulla toglie al fascino della gara e nel complesso i percorsi rimangono uguali nella lunghezza e nel dislivello».

LA HERO SI FA IN TRE. Accantonati gli aspetti logistici della competizione, l’attenzione si è spostata sulla notizia già annunciata in settimana e che riguarda l’internazionalizzazione della gara nel prossimo futuro. Infatti nel 2020 nasce HERO World Series, ovvero il nuovo circuito mondiale con tre competizioni in stile HERO: a Dubai il primo appuntamento in calendario l’8 febbraio, a cui seguirà HERO Südtirol Dolomites il 20 giugno e il challenge si concluderà nella località di Chiang Rai nel nord della Tailandia l’11 Ottobre 2020.

«Abbiamo lavorato intensamente per questo progetto transnazionale che abbiamo chiamato HERO World Series e finalmente con grande soddisfazione ne diamo l’ufficializzazione – ha commentato Gerhard Vanzi, ideatore e fondatore di HERO – e siamo consapevoli del grande respiro internazionale che il nostro format potrà esprimere in futuro sul mercato del turismo sportivo». Le iscrizioni alle tre gare del nuovo circuito apriranno lunedì 17 giugno alle ore 12.00, le prime 10 iscrizioni saranno in omaggio.

LA HERO METTE LE ALI. Dalla partnership siglata con XDubai, è nata l’idea di una azione promozionale unica nel suo genere: durante la presentazione è stato proiettato in anteprima mondiale lo strepitoso video in cui si vedono i Jetman di XDubai volare fra le montagne delle Dolomiti e portare la bandiera di HERO verso Hatta nel deserto degli Emirati Arabi Uniti. Immagini spettacolari che faranno il giro de mondo per promuovere la gara HERO a Dubai: «Siamo lieti di collaborare con HERO per portare questo incredibile evento a Dubai, in quanto rappresenta una piattaforma dove avviare la costruzione di un forte movimento legato alla mountain bike sia per i residenti che per i turisti degli Emirati Arabi Uniti. L'evento è anche in linea con le iniziative del nostro governo che desidera trasformare Hatta in una destinazione ecosostenibile di livello mondiale» ha commentato Javad Khoramifar, general manager di XDubai.

«Siamo orgogliosi di lavorare con HERO nello sviluppo e nella crescita globale dell'evento. Il percorso che ha portato HERO a Dubai è iniziato alcuni anni fa e abbiamo raggiunto l'annuncio di oggi grazie allo sforzo di tutte le persone coinvolte nel progetto dai nostri team. XDubai è un partner forte di GroupM nella regione del medio oriente e del nord Africa ed è un punto di riferimento per la creazione di contenuti, la produzione di eventi e la gestione degli atleti che portano la scena sportiva di Dubai al livello superiore. È l'inizio di Hero World Series e questa sarà un'opportunità per i marchi di diventare partner globali che promuovono valori sportivi attraverso contenuti unici» ha commentato Michele Ciccarese, Managing Director GroupM ESP Italy & MENA (Medio Oriente e Nord Africa).

IL SALUTO DELLE ISTITUZIONI. Sala piena di personaggi di spicco e atleti di alto livello durante la consueta presentazione pregara di HERO, e tra questi particolarmente apprezzato il saluto di Antonio Lazzarotto, Presidente della Federazione Italiana Ciclistica di Bolzano: «È sempre un piacere essere qui alla HERO e oggi in particolare festeggiamo un traguardo importante, quello dei dieci anni. Un risultato importante perché siamo riusciti con l’organizzazione a superare ostacoli e barriere per sostenere una realtà che ora è assoluta – ha commentato Antonio Lazzarotto – e l’organizzazione HERO, anche dopo un decennio riesce a stupirci sempre di più». Gli ha fatto seguito il primo cittadino di Selva Gardena Roland Demetz: «La situazione neve è migliorata e questo è già un successo perché le condizioni in quota ci preoccupavano – ha commentato Roland Demetz – e venendo alla gara devo dire che mi colpisce vedere sempre persone nuove tra gli iscritti, segno che un numero crescente di persone ha l’occasione di conoscere il nostro territorio, e HERO World Series aumenterà ancor di più questa visibilità».

PROGRAMMA: l’appuntamento è per domani mattina ore 7.10 con la partenza della decima BMW HERO Südtirol Dolomites: l’arrivo della prima concorrente fra le donne (impegnate nel tracciato di 60 km) è previsto per verso le 11.00: la sfida dovrebbe essere tra Elena Gaddoni e la tedesca Katrin Schwing. Tra gli uomini è di nuovo duello tra il colombiano Hector Leonardo Paez e il tre volte campione del mondo Alban Lakata: il vincitore del percorso lungo di 86 km è atteso a Selva poco prima di mezzogiorno.

HERO Bike Festival ha preso il via ieri con l’apertura del Village e con la grande attrazione della serata HERO X Night dove sul palco si sono succedute le immagini delle precedenti nove edizioni, con la testimonianza di numerosi atleti che hanno vinto la HERO, come Mirco Celestino, Alban Lakata, Katrin Scwingl, Juri Ragnoli oltre un piccolo plotone di HEROes con 8 senatori che hanno

portato a termine tutte le passate, sin dalla prima del 2010. Momento amarcord della serata la prestigiosa presenza di Ned Overend, primo campione del mondo nella disciplòina cross country a Durango nel 1990 e vera leggenda vivente della mountain bike, che si misurerà nella BMW HERO Sudtirol Dolomites di domani a bordo della sua Specialized di cui è testimonial storico sin dalle primitive competizioni off-road dei primi anni 80. Uno show con laser, una performance di due biker e l’annuncio di HERO World Series hanno poi completato la serata di HERO X Night.

Per ulteriori informazioni: www.herodolomites.com