22 Maggio Mag 2019 1925 28 days ago

GIRO: Ewan concede il bis a Novi Ligure

L'australiano si è imposto allo sprint davanti a Demare, Ackermann e Viviani 

Giro Ewanbis

Novi Ligure (22/05) – Il corridore australiano Caleb Ewan (Lotto Soudal) ha vinto la undicesima tappa del centoduesimo Giro d'Italia, da Carpi a Novi Ligure di 221 km. Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Arnaud Demare (Groupama - FDJ) e Pascal Ackermann (Bora - Hansgrohe)

Valerio Conti (UAE Team Emirates) ancora in Maglia Rosa di leader della classifica generale (Photobicicailotto).

11^ TAPPA
1 - Caleb Ewan (Lotto Soudal) - 221 km in 5h17’26”, media 41,772 km/h
2 - Arnaud Demare (Groupama - FDJ) s.t.
3 - Pascal Ackermann (Bora - Hansgrohe) s.t



MAGLIE

  • Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel - Valerio Conti (UAE Team Emirates)

  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo - Arnaud Demare (Groupama - FDJ)

  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum - Giulio Ciccone (Trek - Segafredo)

  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin - Nans Peters (AG2R La Mondiale)

CLASSIFICA GENERALE
1 - Valerio Conti (UAE Team Emirates)
2 - Primoz Roglic (Team Jumbo - Visma) a 1'50"
3 - Nans Peters (AG2R La Mondiale) a 2'21"

Il vincitore di tappa Caleb Ewan, subito dopo l'arrivo, ha dichiarato: "È stata una frazione lunga che si adattava bene alle mie caratteristiche, più di quella di ieri. Ho seguito la ruota di Pascal Ackermann perché sapevo che avrebbe fatto una buona volata, nonostante la caduta di ieri. Aveva un buon treno, quindi ho deciso di fare la volata su di lui. Sono partito al momento giusto. Mi sono sempre considerato uno dei migliori velocisti, due successi in questo Giro finalmente mi danno ragione".

La Maglia Rosa Valerio Conti ha dichiarato: "Oggi abbiamo affrontato una tappa lunga e con il sole, mi è piaciuta questa nuova giornata in Rosa. Domani sarà più difficile conservare la Maglia

12ª tappa, Cuneo-Pinerolo, Km. 158

L’omaggio a una delle più grandi imprese nella storia del ciclismo, il primo appuntamento per gli scalatori. Il Giro d’Italia entra oggi nel vivo con la 12ª tappa, Cuneo-Pinerolo (158 km): sede di partenza e arrivo sono gli stessi della notissima fuga di Coppi del 1949, su un percorso diverso. La frazione è mossa e complessivamente abbastanza dura. Dopo un avvicinamento di circa 90 km che porta ad un primo passaggio nella città del traguardo, la corsa dovrà affrontare la salita di Montoso, il primo GPM di 1ª categoria del Giro 2019. Si tratta di una salita inedita di 8.9 km al 9.4% (con oltre 6 km sopra il 10% e punte massime del 14%). Da lì discesa veloce e ultimi 16 km fino a Pinerolo.

GLI ULTIMI CHILOMETRI
Ai 2500 metri dall’arrivo si svolta a sinistra (curva stretta a chiudere) e si sale per via Principi d’Acaja (450 m al 14% con punte del 20%, su pavé e carreggiata stretta). Segue una discesa ripida e molto impegnativa fino all’abitato di Pinerolo. Ultimi 1500 m pianeggianti con alcune curve e un breve tratto in lastricato. L’arrivo è posto al termine di un rettilineo largo 8 m e lungo 350 m su fondo asfaltato.