20 Maggio Mag 2019 1107 6 months ago

ELITE/U23: Il pistoiese Masi emerge nel finale a Montelupo

L'alfiere della Mastromarco Sensi Nibali precede Marchesini (Pitti Shoes-Pol. Tripetetolo) e il compagno di squadra Nencini

Montelupo Arrivo

Montelupo Fiorentino (20/05) – Finale rocambolesco nel Trofeo Montelupo-Citta della Ceramica, riservato ai dilettanti élite under 23, ed organizzato dal Team Malmantile con il patrocinio del Comune. Al comando della gara in vista del traguardo un plotoncino di una dozzina di corridori che orami si stavano studiando per lo sprint al termine di un lungo rettilineo, quello di Via Europa in costante ascesa. Per imboccarlo dal Viale Centofiori dove ha sede anche il Comune di Montelupo i corridori dovevano affrontare una curva a destra. Per una disattenzione però, non si sa bene di chi, il gruppetto ha continuato dritto.

Momenti concitati, le urla degli sportivi per richiamare l’attenzione dei corridori a tornare indietro immediatamente. Un dietro front convulso e dove il più lesto di tutti è stato il pistoiese di Larciano Davide Masi della Mastromarco Sensi Nibali TLC che ha raggiunto il traguardo con tre secondi di margine nei confronti dell’aretino Marchesini e del compagno di squadra Nencini. che hanno occupato i due posti d’onore (foto di Ilaria Fruzzetti).

Dietro gli altri frazionati da quanto successo e dall’arrivo in salita, mentre nel dopo corsa non sono mancate le polemiche per quanto successo senza dimenticarsi peraltro che il regolamento impone ai corridori la conoscenza del percorso. Da parte degli organizzatori del Team Malmantile e degli addetti ai lavori la comprensibile amarezza.

Il successo di Masi al di là di quanto accaduto, premia un atleta bravissimo dall’inizio della stagione, che ha compiuto rispetto al passato una crescita evidente. In altre occasione ha sempre gareggiato con sicurezza e padronanza dei propri mezzi, e la vittoria è un premio che Davide merita. Il campione toscano élite Marchesini ha offerto un’altra bella prestazione così come il giovane Nencini che ha colto il terzo posto.

Tra i più amareggiati per il finale il fiorentino Allori che avrebbe potuto giocare le proprie possibilità se tutto fosse filato nella maniera auspicata da tutti.

Antonio Mannori

ORDINE DI ARRIVO: 1. Davide Masi (Mastromarco Sensi Nibali TLC) Km. 138 in 3h19’, media 41,608; 2. Riccardo Marchesini (Pitti Shoes-Pol. Tripetetolo) a 3”; 3. Tommaso Nencini (Mastromarco Sensi Nibali); 4. Valter Ghigino (Team Cinelli); 5. Manuel Allori (Team Franco Ballerini Albion); 6. Gabriele Ninci (Mastromarco Sensi Nibali) a 10”; 7. Leonardo Aposti (Maltinti Banca Cambiano); 8. Luca Roberti (Mastromarco Sensi Nibali); 9. Luigi Pietrini (Maltinti Lampadari Banca Cambiano); 10. Nicholas Cianetti (Pitti Shoes Pol.Tripetetolo) a 15”.