11 Maggio Mag 2019 1922 6 months ago

Coppa del Mondo BMX: Doppio successo olandese a Papendal

A trionfare nella prima giornata di gare Niek Kimmann al maschile e Judy Baauw al femminile - Gli azzurri arrivano ai sedicesimi di finale

Pista Cdm Bmx 2019

Papendal (NED) - Prima giornata di gare oggi a Papendal, dove in questo weekend è in scena la seconda tappa di Coppa del Mondo di BMX Supercross 2019. E' il pubblico di casa a festeggiare, grazie al duplice successo: a trionfare sono stati infatti gli olandesi Niek Kimmann al maschile e Judy Baauw al femminile. Peccato per la selezione italiana guidata da Tommaso Lupi, che nonostate gli incoraggianti risultati ottenuti in Coppa Europa, ha faticato e non è riuscita a raggiungere la zona punti. Migliori tra gli azzurri Michele Tomizioli (73°), Roberto Cristofoli (74°) e Matteo Grazian (76°): tutti e tre gli atleti hanno chiuso in sesta posizione le rispettive batterie dei sedicesimi di finale, dove è arrivato invece settimo Mattia Furlan (86°) e ottavo Giacomo Gargaglia (99°). Out al Last Chance invece Federico De Vecchi (127°) e Pietro Bertagnoli (142°): il primo per qualche indecisione di troppo in gara, il secondo per un tentativo di sorpasso in prima curva che purtroppo l'ha rallentato molto.

A conquistarsi il primo gradino del podio Niel Kimmann, che dimostra in pista la sua netta superiorità nei confronti degli avversari: domina le prime fasi, supera una caduta nel terzo turno e si aggiudica il successo nella finale davanti all’ecuadoregno Alfredo Campo ed al francese Jeremy Rencurel. Il fuoriclasse olandese detentore della Coppa del Mondo ha ribadito il proprio rapporto privilegiato con la pista di casa, dove si era imposto anche nel 2018, e ha conquistato il secondo podio stagionale.

Primo successo in Coppa del Mondo invece Judy Baauw: l'olandese si è imposta nella prova femminile, dopo aver solo sfiorato la vittoria nella prima tappa di Manchester. Complici le scintille tra Alise Willoughby (USA) e la compagna di squadra Laura Smulders, rispettivamente seconda e terza all'arrivo, l'atleta ha tagliato il traguardo in prima posizione.

Non pienamente soddisfatto il CT Tommaso Lupi, che al termine della prova spiega: "Grazian ai sedicesimi se l'è dovuta vedere con atleti molto forti e partendo esterno, aspetto che non aiuta in una pista così ampia. Per quanto riguarda Furlan, Gargaglia e Tomizioli ho ancora l'amaro in bocca: nonostante una performance generale positiva su lato tecnico, è l'ennesima volta che capitano 3 italiani insieme in un turno ad eliminazione diretta, e questo dal mio punto di vista ci ha penalizzati". Sul lato tecnico "tolto qualche errore dovuto anche al traffico che si crea in mezzo al gruppo, sono soddisfatto di come i ragazzi hanno girato. Domani ci riproviamo più motivati ancora".