6 Maggio Mag 2019 0850 17 days ago

Firmato protocollo tra FCI e GAL del Ducato

L'accordo prevede azioni comuni per la diffusione della disciplina del ciclismo, favorendo la realizzazione di itinerari ciclistici al fine di consentire lo svolgimento sia di manifestazioni sportive, attività di educazione ambientale, di corsi di formazione.

Isetti

É stato firmato nei giorni scorsi un Protocollo d’intesa tra la Federazione Ciclistica Italiana e il GAL del Ducato, ente a partecipazione pubblico-privata con il compito di gestire i fondi europei dedicati ad agricoltura, sviluppo rurale e turismo sostenibile nell’area dell’Appennino parmense e piacentino attraverso il programma LEADER.

La firma è avvenuta nella sede del GAL presso la Camera di Commercio di Parma, tra il Vice Presidente vicario della FCI Daniela Isetti e il Presidente del GAL del Ducato Marco Crotti.

Il Protocollo prevede una collaborazione tra i due enti per la diffusione della disciplina del ciclismo, creando un collegamento con le attività del GAL legate alla valorizzazione degli itinerari e sentieristica turistica, con particolare attenzione a quelli cicloturistici.

Questa collaborazione mira a favorire lo svolgimento di manifestazioni sportive, attività di educazione ambientale, corsi di formazione e aggiornamento, attività promozionali e turistiche dedicate alle scuole di ogni ordine e grado, ecc. Le varie iniziative avranno l’obiettivo di sviluppare azioni di marketing territoriale, di sviluppo locale e di servizi, in una logica di “turismo sostenibile”.

Questo protocollo si inserisce, come ha ricordato il Vice Presidente vicario Daniela Isetti in occasione della firma, in una strategia generale della Federazione che “mira a promuovere il ciclismo come veicolo di attività che possano interessare il territorio sotto forma di turismo e mobilità in generale". Analogo protocollo è stato firmato da FCI a febbraio con i Parchi del Ducato, a conferma della sensibilità e dell'attenzione del territorio parmense e piacentino alla promozione turistica e ambientale attraverso il ciclismo.

“Il tema degli itinerari” afferma il Presidente del GAL del Ducato Marco Crotti “ha acquisito negli ultimi anni sempre più importanza; non a caso, il 2016 è stato nominato Anno dei Cammini d'Italia, mentre il 2019 Anno del Turismo Lento. Il nostro territorio è attraversato da numerosi itinerari, percorribili sia a piedi che in bicicletta, che ne suggeriscono una vera e propria scoperta lenta e polivalente, e il GAL del Ducato ha sviluppato un’azione dedicata proprio alla loro valorizzazione. Questa nostra attività presenta una forte sinergia con il lavoro portato avanti da Federciclismo, e sono fermamente convinto che tutto il territorio potrà trarne beneficio.”