18 Aprile Apr 2019 0834 3 months ago

CDM BMX Freestyle - Da domani a Hiroshima si fa sul serio

Alessandro Barbero ha preso oggi conoscenza del park allestito nella cittadina giapponese in occasione delle prove libere. Domani le qualifiche, sabato semifinali e domenica le finali.

Barbero E CT Ventura

Hiroshima (JPN) 18 aprile - Alle 10.30 ora locale, 03.30 in Italia, è iniziata per Alessandro Barbero la stagione internazionale 2019. Stagione con la quale si continua la ricerca dei punti UCI per la qualificazione olimpica a Tokyo 2020. Unico rider azzurro poter accedere alle prove di Coppa del Mondo, dopo che UCI dal 2019 ha messo una “sbarramento” a 50 punti, Alessandro inizia proprio qui in Giappone, sede della prima Olimpiadi per la specialità del BMX Free Style Park, la rincorsa ad uno di quei soli nove posti, per prendere parte all’evento storico in programma nell’estate 2020.

Nella giornata di oggi erano previste le prime prove libere, sul park allestito dal FISE, associazione francese che organizza eventi internazionali per “sport estremi”. Da domani invece gara “vera” con le qualifiche, a seguire, sabato la semifinale e domenica il gran finale.

Prima esperienza internazionale da CT per Federico Ventura, al quale è stato affidato il difficile compito di portare un atleta azzurro per il BMX Free Style Park, a Tokyo 2020: “Ho visto una prima sessione di prove - ha raccontato al termine della giornata il tecnico azzurro - in cui Alessandro era a suo agio nel park. Ricordo che Alessandro è rientrato da un lungo periodo di allenamento tra Stati Uniti e Canada, dove il livello tecnico delle strutture è più simile a quello dei park di Coppa del Mondo UCI. Confido nell’esperienza del nostro atleta, nella gestione della prova di qualifica di domani, dove dovrà comunque esprimere il meglio di se per porte passare il turno, visto l’altissimo livello degli avversari”.

Nelle foto, in alto: Barbero con il tecnico Ventura durante le prove libere; sotto, da sinistra: Barbero, Ventura e il terapista Filippetti.