7 Dicembre Dic 2018 1847 9 days ago

“A Ruota Libera”, la festa degli amanti del ciclismo

Ospiti Bettiol, Riccardo Magrini e tanti altri

Ruota2

Poggio a Caiano (PO) - Serata frizzante, qualcuno l’ha definita goliardica, alla Trattoria di Tramway a Ponte all’Asse a Poggio a Caiano al confine tra le province di Firenze e Prato per parlare di ciclismo. L’iniziativa dei due ex corridori Juri Naldi, due stagioni anche da professionista nel 1985 e ’86 con la maglia della Vini Ricordi Pinarello (tre le vittorie ottenute) e Fabio Fabbri (suo padre Fabrizio è stato un campione del pedale e poi apprezzato direttore sportivo) titolari del negozio “A Ruota Libera” di Poggio a Caiano.

Come al solito, questa festa che si ripete ormai da una quindicina di anni, ha registrato la presenza di direttori sportivi, atleti di varie categorie in attività, ex corridori, medici sportivi, dirigenti di società e del Comitato Regionale Toscana, addetti ai lavori che operano nel ciclismo a vari livelli. Un bel ritrovo e tra una portata e l’altra, il racconto di aneddoti, fatti curiosi, racconti, che hanno reso vivace il tradizionale ritrovo alla Trattoria Tramway, dove di ciclismo si è sempre parlato e si continua a farlo.

All’inizio della serata il commosso ricordo di Andrea Manfredi, che per due volte in passato fu testimone di questo ritrovo, accompagnato da un lungo applauso. Per la prima volta c’era anche il “Magro” Riccardo Magrini compagno di squadra di Naldi in maglia Vini Ricordi, che ha ricordato come la stagione 2019 di Eurosport, del quale è voce apprezzata, inizierà tra poche settimane in Argentina.

Tra i presenti Alberto Bettiol, che l’anno prossimo indosserà la maglia del Team EF Education First-Drapac Cannondale dopo una stagione 2018 da dimenticare per la sfortuna (leggi cadute). Il venticinquenne di Castelfiorentino scalpita dalla voglia di ripartire e riscattare l’annata 2018.

Cerano poi Yaroslav Popovych direttore sportivo della Trek Segafredo che possiamo considerare uno degli organizzatori della festa, essendo assiduo frequentatore del negozio “A Ruota Libera”, i medici Francesco Panzera e Roberto Rempi, l’assessore allo sport del Comune di Carmignano Stefano Ceccarelli, l’ex sindaco di Poggio a Caiano Marco Martini. Ed ancora i dilettanti Bonechi, Bellini, Piselli, Magli, Innocenti, Ferri, i dirigenti del ciclismo avv. Iannelli, Dolfi, Fuochi, e tanti altri appassionati di ciclismo.

Unica assente Vittoria Guazzini che abita a poche centinaia di metri dal luogo della festa, ma la straordinaria campionessa di Poggio a Caiano (altra affezionata cliente del negozio “A Ruota Libera”) era in Svizzera, già impegnata in uno stage della Nazionale Azzurra della pista.

Alla fine gli auguri per le festività natalizie con una mega torta e l’impegno per ritrovarsi lungo le strade. Gli atleti quali protagonisti, gli sportivi pronti a incitarli e sostenerli.

Antonio Mannori