10 Novembre Nov 2018 1738 7 days ago

Premiati Giorgia Catarzi e il dott. Maurizio Benucci

A Firenze la festa per la Giornata del Veterano dello Sport

Cassani Dottore Catarzi

Firenze - Anche il ciclismo in primo piano, protagonista in occasione della cerimonia di premiazione nello stupendo scenario del Salone Brunelleschi di Palagio dei Capitani di Parte Guelfa a Firenze, in occasione della Giornata del Veterano dello Sport. Una borsa di studio infatti è stata consegnata alla diciassettenne junior fiorentina Giorgia Catarzi, del Team Zhiraf Guerciotti Selle Italia, grande protagonista della stagione e campionessa del mondo ed europea su pista nella prova dell’inseguimento a squadre.

Giorgia che abita a Ponte a Ema, la località dove è nato e riposa nel locale cimitero il grande Gino Bartali, è cresciuta come è noto proprio nella società Aquila e solo all’inizio del 2018 con il passaggio nella categoria juniores ha lasciato la società fiorentina. Brava anche nello studio, Giorgia potrà essere ancora protagonista su pista e su strada nel 2020, quando sarà ancora juniores.

Riconoscimento speciale invece con il premio “Sport e Salute” per il dott. Maurizio Benucci, dirigente medico reumatologo all’ospedale S. Giovanni di Dio a Firenze, amico di tantissimi corridori dai giovanissimi ai professionisti, grande amante della bici con la quale prende parte a tutte le gran fondo più prestigiose del calendario, oltre a percorrere le salite più popolari del ciclismo in Italia ed in Francia. Premiato per la sua fedeltà associativa all’UNVS, anche Carlo Alberto Calamandrei dell’ACSI di Firenze e noto organizzatore del Trofeo Giacomo Matteotti per élite e under 23 assieme al Comitato Sportivi di Marcialla.

Tra i presenti alla cerimonia organizzata dalla sezione “Oreste Gelli” di Firenze dell’Unione Nazionale Veterani dello Sport, presieduta da Massimo Padovani, Elisabetta Nencini figlia di Gastone, grande campione mugellano del pedale e Giancarlo Del Balio vice presidente del Comitato Regionale Toscana di ciclismo.

Antonio Mannori