26 Agosto Ago 2018 0933 3 months ago

ELITE/ U23: Petroni bis per distacco nel “Città di Lastra a Signa”

Vittoria del lucchese in forza al team di casa Polisportiva Tripetetolo-St.Rich – Sul podio Pesci (Team Cervèlo) e Marchiori (Zalf Euromobil Desirèe Fior)

Petroni Podio Lastra Signa

Lastra a Signa (FI) (25/08) - Ha vinto la squadra di casa, la Polisportiva Tripetetolo-St.Rich di Lastra a Signa che ha la propria sede sociale, dove ha preso il via e si è conclusa questa nona edizione della gara fiorentina allestita dalla Ciclistica Malmantile-Gruppo Corse. Ha vinto grazie al lucchese Giovanni Petroni, che si è presentato da solo sul traguardo di via Rondinelli dove qualche minuto prima si era scatenato un violento acquazzone che ha risparmiato per fortuna i corridori.

Per Petroni, guidato dal Ds Daniele Masiani, il bis stagionale dopo il successo a metà luglio nel Giro delle Due Province a Marciana di Cascina.

Petroni è uscito da un gruppo di 14 attaccanti a una quindicina di chilometri dal traguardo in compagnia dell’ex tricolore a cronometro under 23 Baccio, già autore di un precedente tentativo solitario. Il tandem ha marciato assieme fino alla salita del Grillaio a 7 Km dall’arrivo quando Baccio ormai stanco ha mollato, per cui Petroni ha compiuto i restanti chilometri fino al traguardo di Lastra a Signa in solitudine per conquistare un successo importante che dà ulteriore morale a questo atleta che ha voluto dedicare la vittoria allo sfortunato Michael Antonelli, l’atleta della Mastromarco Sensi Nibali caduto durante la Firenze-Viareggio ed ancora in condizione gravissime all’ospedale di Careggi a Firenze.

Alle spalle di Petroni una drappello di undici corridori regolato per il secondo posto dall’aretino Pesci su Marchiori e Brogi. Un bel successo per l’edizione n.9 del Gran Premio Città di Lastra a Signa-Memorial Mauro Mancini, con 28 squadre al via e 151 partenti.

La gara si è decisa a 40 Km dall’arrivo con la fuga di 16 corridori, poi rimasti in 14 e dai quali prima dell’ultima salita sono usciti Baccio e Petroni, protagonisti ammirati con un finale che ha portato alla ribalta un atleta élite che da juniores fu anche campione toscano sul traguardo di Siena. Al termine della gara grande soddisfazione per la società di Lastra a Signa che ha piazzato nella “Top ten” anche Tortomasi. Ancora buona la prova del valdarnese Brogi e tra i più generosi e brillanti in gara, Marchiori, Magli, Marengo e Cianetti.

Antonio Mannori

ORDINE DI ARRIVO: 1. Giovanni Petroni (Pol. Tripetetolo St.Rich) Km. 140 in 3h11’30”, media Km 43,864; 2. Manuel Pesci (Team Cervèlo) a 36”; 3. Leonardo Marchiori (Zalf Euromobil Desirèe Fior); 4. Adriano Brogi (Aran Cucine); 5. Umberto Marengo (Viris Vigevano Lomellina); 6. Filippo Magli (Mastromarco Sensi Nibali); 7. Leonardo Tortomasi (Pol.Tripetetolo); 8. Nicholas Cianetti (Petroli Firenze Hopplà); 9. Nicola Genuin (Gaiaplast Maglificio L.B.); 10. Emanuele Favero (Cyberteam).