1 Luglio Lug 2018 2326 5 months ago

CORSE STF: A Tortomasi il 59° Giro delle Valli Aretine

Il siciliano della Pol. Tripetetolo mette in fila Covili, Di Renzo e il resto del gruppo sull’ascesa finale

Tortomasivalliaretine

Rigutino di Arezzo (1/7) - E’ stata un’edizione travagliata e soprattutto una “partenza difficile e movimentata“ per il 59° Giro delle Valli Aretine-Gp Rosini Impianti, gara nazionale per élite e under 23 con partenza da Rigutino di Arezzo e conclusione in salita nel Parco Rigutinelli fino al traguardo di Monte Lignano (foto di Roberto Fruzzetti).

Ha vinto il siciliano Leonardo Tortomasi della Pol. Tripetetolo di Lastra a Signa che ha messo praticamente tutti in fila lungo l’ascesa finale che ha frazionato non poco i corridori. Ma torniamo all’inizio con una prima neutralizzazione in fase di avvio per la momentanea assenza del mezzo sanitario impegnato per prestare soccorso e quindi un altro successivo stop. In tutto 37 minuti di fermo che hanno costretto la direzione corsa e la giuria a diminuire il chilometraggio della corsa previsto in 171 chilometri e che invece è risultato alla fine di 141. Una decisione per non “sforare” l’orario relativo ai permessi e alle autorizzazioni.

Detto questo aggiungiamo che sono stati 128 i corridori al via dei 148 iscritti e che in 86 hanno concluso la gara con un finale quanto mai difficile e impegnativo che da alcuni caratterizza questa classica del ciclismo nazionale giunta alle soglie dei 60 anni. E proprio lungo i tornanti fin ale verso Monte Lignano la corsa ha fatto vivere i momenti più belli ed emozionanti con i corridori che si sono sgretolati e con un Tortomasi in giornata di grazia.

Il siciliano della Polisportiva Tripetetolo di Lastra a Signa diretto da Daniele Masiani ha dato fondo a tutte le energie e gli ultimi avversari rimasti a contrastarlo sono stati Di Renzo e Covili, mentre l’ammirevole Pugi, secondo 24 ore prima nel campionato toscano under 23 a Malmantile ed il bravo Fiorelli hanno finito leggermente più attardati.

Proprio in vista dello striscione di arrivo anche Di Renzo del Porto Sant’Elpidio ha lasciato qualche metro a Tortomasi e lo sprint finale è stato praticamente tra Tortomasi ed il modenese Covili, uno dei corridori italiani più bravi nel recente Giro d’Italia under 23.

Per Tortomasi una vittoria “pesante” tra la comprensibile soddisfazione personale del vincitore e quella dei dirigenti della società fiorentina presieduta da Bruno Bartali che tra l’altro ha piazzato in settima posizione anche l’aretino Marchesini. Detto della bella prova offerta da Di Renzo, segnaliamo oltre a Pugi e Fiorelli anche La Terra, altro protagonista del campionato toscano under 23 e nel Giro Baby.

Antonio Mannori

ORDINE DI ARRIVO: 1. Leonardo Tortomasi (Pol. Tripetetolo) Km 141, in 3h34’06”, media Km 39,514; 2. Luca Covili (Mastromarco Sensi Nibali) a 3”; 3. Andrea Di Renzo (VPM Porto Sant’Elpidio) a 10”; 4. Gianni Pugi (Malmantile Gaini) a 20”; 5. Filippo Fiorelli (Gragnano Sporting Club Caselli); 6. Giuseppe Pirrè La Terra (Mastromarco Sensi Nibali) a 23”; 7. Riccardo Marchesini (Pol. Tripetetolo) a 52”; 8. Giovanni Aleotti (Cycling Team Friuli) a 55”; 9. Michael Delle Foglie (Team Cervèlo) a 57”; 10. Rossano mauti (Futura Team Rosini) a 1’03”.