7 Aprile Apr 2018 1856 3 months ago

FIANDRE U23: Stoccata vincente dell’australiano Whelan

L'attacco nel finale decide la 3^ prova di Coppa delle Nazioni, l’azzurro Rocchetti nella Top Ten

Azzurri Fiandre

L'australiano James Whelan si aggiudica il Giro delle Fiandre U23, 3^ tappa del challenge Uci di categoria. Il suo dominio è iniziato all’ultimo passaggio in programma, dove ha sferrato l’attacco e non è stato più ripreso dagli inseguitori, tagliando in solitaria il traguardo. Non solo. L’Australia conquista anche il terzo gradino del podio con Robert Stannard alle spalle del tedesco Max Kanter, secondo.

Nella prima ora di corsa nessuno ha ottenuto il pass dal gruppo. Dopo il primo pendio della giornata, il Leberg, due corridori hanno ottenuto il via libera: Patrick Gamper (Austria) e Jon Bozic (Slovenia).

I due si sono capiti e hanno raggiunto un vantaggio massimo di 2’45” sul gruppo. Sul Muur van Geraardsbergen il ritmo nel gruppo è salito con un sobbalzo, quindi il vantaggio dei fuggitivi è sceso a 1’15”. Poi a Gamper e Bozic i sono aggiunti Mathias Jorgensen (Danimarca) e Szymon Sajnik (Polonia), ma i quattro di testa sono stati tenuti a tiro dagli inseguitori con 45” di margine.

Al passaggio del Kwaremont-Paterberg si sono proiettati avanti in otto: Dermot Trulock (Irlanda), Aurélien Paret-Peintre (Francia), Jonas Rutsch (Germania), Karl-Patrick Lauk (Estonia), Gino Mäder (Svizzera), Kamil Malecki (Polonia), Ciro Monaco (Australia) e Lionel Taminiaux (Belgio ) a 57 km dal traguardo. Poi sono partiti dal gruppo in cinque: Daan Hoole (Paesi Bassi), Andreas Kron (Danimarca), Lukas Rüegg (Svizzera), Alan Banaszek (Polonia) e Wirtgen (Lussemburgo).

Sul Paterberg c'è stata un nuovo rimescolamento in testa con dieci a guidare la fila: Paret-Peintre, Lauk, Mäder, Malecki, Monk, Gamper Sajnok, Zimmerman (Germania) Tiller (Norvegia), Rocchetti (Italia). Il norvegese Jorgensen ha dovuto scalare l'ottava salita della giornata a piedi a causa di problemi meccanici. Un primo gruppo insegue a soli quindici secondi. Sul Wolvenberg, a 24 km dal traguardo, tutto da rifare. Qui L'australiano James Whelan profitta della breve pausa per allungare.

All'inizio del giro locale di 18 chilometri Whelan ha accumulato 30 secondi, mentre il grande favorito Jasper Philipsen è caduto per problemi meccanici. Whelan resiste fino al traguardo alla rimonta del gruppo e conquista la sua prima vittoria stagionale. Max Kanter e Robert Stannard completano il podio.

Buono il piazzamento di Filippo Rocchetti, che entra con prepotenza nella Top Ten piazzandosi nono e risultando il migliore della Nazionale di Amadori. Nel primo gruppo all’arrivo, oltre a Rocchetti si è inserito anche Paolo Baccio, 26°. Più staccati: Christian Scaroni, 44°, e Matteo Moschetti 79°. Mentre Edoardo Affini e Michele Gazzoli non hanno concluso la gara.

Vedremo ancora gli azzurri alla 4^ Tappa della Coppa Nazioni, lo ZLM Tour in programma il 14 aprile in Olanda (nella foto la Nazionale azzurra prima della partenza).

Ufficio Stampa FCI