7 Marzo Mar 2018 1810 3 months ago

T/A: La Bmc non perdona a cronometro

Vince per il terzo anno la cronosquadre in Versilia – Caruso primo leader, Aru paga 45”, Nibali 49”

Bmc2 1024X683

Lido di Camaiore (7/03) – Nessun’altra gara ciclistica (Tour e Campionato del Mondo compreso) ha così tanti campioni come la Tirreno-Adriatico che ha preso il via accompagnata dal sole, con la cronosquadre di Lido di Camaiore, su e giù sul lungomare della Versilia, in pratica fino a Forte dei Marmi toccando anche il comune di Pietrasanta, e qui occorre aggiungere che le tre amministrazioni comunali interessate hanno firmato un protocollo d’intesa per cui la Tirreno-Adriatico partirà dalla Versilia anche nel 2019 e nel 2020, dopo le quattro edizioni già ospitate.

In gara anche Chris Froome che dopo 4 anni e mezzo (dai mondiali di Firenze nel settembre 2013) è tornato a correre in Italia.

La BMC Racing ha vinto la crono per il terzo anno di seguito a quasi 58 di media. Aveva nelle sue file anche il toscano di Castelfiorentino Alberto Bettiol, azzurro al mondiale in Norvegia nel 2017, uno dei giovani più interessanti del ciclismo italiano e la maglia di leader della corsa è finita sulle spalle come lo scorso anno di Damiano Caruso, ex dilettante nella Mastromarco con la cui maglia conquistò il titolo italiano su strada.

Ai posti d’onore con soli 4” di ritardo la Mitchelton Scott, a 9” il Team Sky.

LA TAPPA: Domani la Tirreno-Adriatico lascerà la Versilia con la tappa Camaiore-Follonica di Km 167. Una frazione senza difficoltà adatta ai velocisti. Il ritrovo a Camaiore, zona stadio, il via ufficiale alle 12,15 in direzione Monte Magno, quindi Pitoro, Massarosa, Massaciuccoli (Km 18,4) per poi entrare in provincia di Pisa e proseguire in quella di Livorno e Grosseto con conclusione a Follonica, dopo un circuito di 8 Km e mezzo da ripetere tre volte con passaggi dal traguardo.

Antonio Mannori

ORDINE D’ARRIVO

1. BMC Racing (Van Avermaet, Bettiol, Bevin, Caruso, Dennis, Kung, Shaer) Km. 21,5, in 22’19”, media 57,804

2. Mitchelton Scott a 4"

3. Team Sky a 9"

4. Quick Step Floors a 15"

5. Team Sunweb a 25"

6. Katusha Alpecin a 29"

7. Bora Hansgrohe a 30"

8. Trek Segafredo a 39"

9. UAE Emirates a 45"

10. EF Drapac a 49"

11. Bahrain Merida a 49"

12. Movistar a 50"

13. Lotto NL Jumbo a 51"

14. Astana a 53"

15. Groupama FDJ a 54"

16. Lotto Soudal a 58"

17. AG2r La Mondiale a 1'03"

18. Dimension Data a 1'16"

19. Gazprom Rusvelo a 1'25"

20. Wilier Selle Italia a 1'34"

21. Israel Academy a 1'47"

22. Nippo Fantini a 1'57"

CLASSIFICA GENERALE

1. Damiano Caruso BMC 22:19

2. Rohan Dennis BMC m.t.

3. Patrick Bevin BMC m.t.

4º Greg Van Avermaet BMC m.t.

5. Luke Durbridge MTS a 4"

6. Daryl Impey MTS a 4"

7. Adam Yates MTS a 4"

8. Michael Hepburn MTS a 4"

9. Geraint Thomas SKY a 9"

10. Jonathan Castorviejo SKY a 9"

COSÌ I BIG

1. Caruso e Van Avermaet

2. Adam Yates a 4”

3. Froome e Thomas a 9"

4. Jungels a 15"

5. Dumoulin a 25"

6. Spilak a 29"

7. Formolo a 30"

8. Mullen a 39"

9. Aru e Ulissi a 45"

10. Uran a 49"

11. Nibali e Pozzovivo a 49"

12. Landa a 50"

13. Roglic a 51"

14. Lopez a 53"

15. Ladagnous a 54"

16. Benoot a 58"

17. Bardet a 1'03"

18. Meintjes a 1'16"