11 Aprile Apr 2017 2037 one year ago

ELITE/U23: Lizde travolgente a Mercatale Valdarno

Ennesimo successo targato Colpack nella 58^ Coppa Fiera, Riabushenko e Toniatti ai posti d’onore

Mercatale11aprile

Mercatale Valdarno (AR) (11/4) - Un Seid Lizde incontenibile e travolgente ha concluso da solo la 58^ Coppa Fiera di Mercatale Valdarno (nelle foto Rodella l’arrivo e il podio).

Impresa meravigliosa quella del ventunenne di origine lussemburghese, nato a Catania e residente a Pordenone, in un finale di gara di rara bellezza che ha regalato emozioni intense con i migliori in primo piano basta scorrere l’arrivo che vede dietro al magnifico vincitore al primo successo, del resto ampiamente maturo,

il brillante campione europeo under 23 Riabushenko, Toniatti encomiabile con i compagni di squadra Orsini e Fedeli nel proteggere l’azione dirompente e solitaria di Lizde. Ma tra i migliori seguiti da vicino dal responsabile tecnico della categoria under 23, Marino Amadori, anche Coni, Fabbro, Logica e Romano in questa classica affascinante. Savini, altro atteso favorito della prova ha pagato alla distanza il dispendio di energie durante la fuga dei 20 rimasta in piedi dal 16° chilometro fino al 130°.

E qui ci pare doveroso ricordarne i protagonisti che hanno avuto un vantaggio massimo di tre minuti sul gruppo prima della lenta e progressiva rimonta del plotone. Sono stati Rosati, Bonechi, Giampaolo, Padovan, Lizde (eccolo il vincitore già in prima linea), Bais, Capone, Pizza, Logica, Savini, Pietrini, Cima, Raggio, Corbetta, Montagnoli, Cianetti, Branchini, Agostini, il colombiano Cano, Favero.

Tornato il gruppo compatto prima della fine del sesto giro con la salita di Miravalle hanno attaccato al Km 135 Fabbro, Savini, Natali e Orsini raggiunti da Corradini, Romano, Campigli, Logica, e dal solito Lizde. Era la fuga che decideva questa avvincente Coppa Fiera di Mercatale, valevole anche come prova del Memorial Massimiliano Parenti, organizzata dall’Us Fracor, dalla Poli Sport e dal Comitato con a capo Fabrizio Carnasciali e Armido Fabbri.

Dietro il gruppo era a 40”, quando è partito in discesa a 70 allora uno scatenato Lizde. Prima assieme a Fabbro, poi da solo. Ha affrontato l’ascesa di Caposelvi vincendo il gran premio della montagna mentre dietro provava da solo a riportarsi sul fuggitivo Natali. Nulla da fare per il toscano di Empoli della Viris Maserati, Lizde era imprendibile grazie anche al lavoro dei compagni di squadra Toniatti e Orsini che stoppavano ogni tentativo di inseguimento.

Sulla collina dik Miravalle, ultima fatica della giornata Lizde non mollava granché e poteva così infilarsi nell’imbuto di Mercatale Valdarno, gremito di sportivi, per andare a vincere a braccia alzate dopo una prova fantastica. Dietro Riabushenko vinceva la prima volata su Toniatti e Conci mentre era l’ennesima festa e trionfo per il Team Colpack del presidentissimo Colleoni, guidato in terra toscana da Antonio Bevilacqua, Gianluca Valoti e Rossella Di Leo. Una grande edizione della corsa valdarnese con 211 partenti di 37 società (sei per ogni formazione) ed un responso tecnico ineccepibile dopo un finale di corsa bellissimo ed entusiasmante.

Antonio Mannori

ORDINE DI ARRIVO: 1. Seid Lizde (Team Colpack) Km. 163 in 3h56’02”, media Km 41,265; 2. Aleksandr Riabushenko (Team Palazzago Amaru) a 33”; 3. Andrea Toniatti (Team Colpack); 4. Nicola Conci (Zalf Desirèe Euromobil Fior); 5. Matteo Fabbro (Cycling Team Friuli); 6. Enrico Logica (Gavardo BI&Esse Tecnomor) a 39”; 7. Francesco Romano (Team Palazzago Amaru) a 40”; 8. Alessandro Fedeli (Team Colpack); 9. Dario Puccioni (Malmantile Gaini); 10. Yuri Colonna (Altopack Eppela).